5 consigli per mettere in buona luce il tuo appartamento in vendita a Roma

Il mercato immobiliare nella capitale è in ripresa, e la tendenza per il 2018 fa ben sperare, soprattutto se si hanno appartamenti in vendita a Roma. Vivere nella Capitale infatti resta il sogno di molti, un desiderio che sopravvive anche quando i prezzi alti, che non spaventano di certo gli investitori stranieri. Uno dei trucchi più efficaci per fare emergere la propria casa nell’infinita proposta di appartamenti in vendita a Roma, e conquistare l’interesse dell’acquirente, è imparare a illuminarla correttamente. Sapere come posizionare i punti luci è fondamentale per tanti motivi:

  • aiuta a valorizzare gli spazi,
  • serve a enfatizzare l’ampiezza delle stanze,
  • sottolinea l’eleganza di certi dettagli, come gli infissi o i pavimenti di pregio,
  • rende gli ambienti più accoglienti,
  • crea atmosfere particolari,
  • comunica calore e confort fin dal primo impatto.

 

Come scegliere le luci giuste per ogni stanza

Gli appartamenti in vendita a Roma sono davvero tanti, ecco perché, indipendentemente dal fatto che si tratti di immobili vuoti o arredati, la mossa migliore è concentrarsi su una corretta illuminazione. Modulare la luce sia per fare emergere i punti di forza della casa sia per creare ambienti che sappiano emozionare è il segreto per stupire i visitatori degli appartamenti in vendita a Roma. Naturalmente ogni stanza della casa ha esigenze differente e quindi ogni spazio va considerato e illuminato in maniera adeguata.

  • Il primo punto su cui intervenire per valorizzare immediatamente il vostro appartamento in vendita a Roma è l’ingresso di casa perché è quello che accoglie ospiti e probabili acquirenti. All’entrata si può abbinare una luce a soffitto, la più indicata per evitare l’antipatico effetto abbagliamento contro chi entra in casa, a un’illuminazione discreta ed elegante che corre lungo il corridoio evidenziando il percorso da fare. L’ingresso così come i corridoi sono spazi ridotti che di solito non godono della luce diretta naturale, di conseguenza è importante che l’illuminazione venga dosata, mai eccessiva ma ben diffusa grazie all’utilizzo di faretti e applique.
  • Piccoli spot su una parete, sia a terra che in cima, così da emettere fasci di luce dal basso verso l’alto e viceversa, diventano elementi decorativi di grande effetto senza richiedere investimenti costosi. Formano motivi geometrici che possono conferire un tocco ricercato sulla parete di un terrazzo così come creare un’atmosfera avvolgente nel corridoio che porta alla zona notte.
  • Una particolare architettonico di pregio, come la parete in mattoni o il soffitto con le travi a vista, si può sottolineare con giochi di applique che emettono luci radenti così da innescare suggestive scenografie.
  • La soluzione più di tendenza nell’illuminazione contemporanea prevede l’utilizzo di Led, non solo perché consumano meno delle altre lampadine ma anche perché permettono di arredare con luci colorate molto scenografiche qualsiasi stanza della casa. Quel tocco di stile in più lo si ottiene montando Led colorati nella stanza da bagno o nella doccia così da ricreare un ambiente perfetto alla cromoterapia.
  • In soggiorno la luce deve essere varia perché questa è la stanza della casa dove si svolgono attività differenti. Serve un giusto mix di luce diretta e indiretta per creare un sistema di illuminazione adeguato alle funzioni di ogni zona. Una soluzione moderna, adatta a ambienti in stile minimal e industriale, sono i riflettori orientabili montati su binari a soffitto.  Nella zona lettura del soggiorno sono di grande effetto invece le lampade da parete a scorrimento verticale che oltre a non rubare spazio creano un’atmosfera rilassante.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *