Apps per iPad, LightSmart aiuta a capire perchè passare al Led

Unʼapplicazione che aiuta il consumatore consapevole a far conoscere i benefici della transizione tecnologica, dalle lampadine incandescenti a quelle a Led In un mondo in cui la domanda di efficienza energetica è in aumento e la richiesta di risparmio energetico e sicurezza ci impone alcuni cambiamenti. UL (Underwriters Laboratories), organizzazione globale leader nella scienza della sicurezza, ha pensato di sviluppare per i consumatori una nuova applicazione: LightSmart TM.

 

Con questa App UL aiuta a migliorare la resa ed efficienza energetica della propria casa, attraverso un facile e guidato processo di selezione delle sorgenti luminose Led disponibili. LightSmart offre così la possibilità di valutare i benefici ambientali ed estetici delle diverse sorgenti luminose, oltre il risparmio in termini di costi. Attraverso schermi interattivi è possibile scattare foto della propria casa e vedere come le differenze dʼlluminazione influiscono nello spazio creando unʼanteprima dei diversi ambienti, in base alle tipologie delle fonti luminose.

 

Nella sezione “learn” è possibile conoscere il significato dei concetti di: risparmio energetico, colore, luce e potenza. LightSmart è progettata tenendo conto delle esigenze dei consumatori ed è stata ideata con lʼintenzione di far conoscere i benefici relativi al passaggio dalla tecnologia tradizionale a quella a Led, in previsione della progressiva dismissione (imposta dalla normativa europea) delle lampadine incandescenti.

 

Lanciata in anteprima in occasione dellʼInternational CES tenutosi a Las Vegas, negli Stati Uniti, è oggi disponibile gratuitamente su Apple Store e Itunes per Iphone e Ipad. L’applicazione LightSmart é attualmente disponibile su Apple Store e iTunes per iPad all’indirizzo http://itunes.apple.com/us/app/lightsmart/id491362350?mt=8

 

Per maggiori informazioni visitate il sito: www.ul.com/global/ita/pages/offerings/industries/lighting/

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico