Auckland War Memorial Museum

È stata completata la nuova illuminazione interamente a Led del War Memorial Museum di Auckland, in Nuova Zelanda. Il rimodernamento coincide con la celebrazione dell’ottantesimo anniversario della sua costruzione, che ricorreva il 30 ottobre.
Grazie alle sue ben 400 armature per illuminazione a Led, l’intera struttura risalta nella notte come un elegante faro in uno degli spazi verdi più belli di Auckland, il Domain; il consumo energetico varia dai 50 ai 74 W per unità, che in totale costituisce solo l’1% del consumo annuale di tutto l’edificio. Una sfumatura di luce dorata parte dalla base dell’edificio e sale sulla superficie con una calda tonalità dorata, disegnando intrecci fino alla sommità, dove illumina il cornicione finemente decorato, restituendo un effetto visivo prodotto da una struttura Led considerata tra le più innovative in Nuova Zelanda. La luce notturna varia su tre temi differenti.

A occuparsi dell’intero progetto l’azienda canadese Lightemotion; il suo fondatore, François Roupinian, ha controllato e garantito la fattibilità in termini di consumo energetico.
L’impatto di una simile impresa ha rivestito particolare importanza per quel patrimonio protetto. Un design classico, tradizionale, eppure flessibile, era necessario, data l’importanza storico-culturale della struttura”, spiega Roupinian. “Tenuto in considerazione che la location viene spesso usata per eventi di rilievo sia pubblico che privato, il tipo di illuminazione esterna può variare per creare l’atmosfera adatta per qualsiasi occasione ufficiale”.
Parte del rinnovamento ha riguardato il progetto dell’ingresso al Museo. Lo spazio esterno è delineato da enormi colonne neoclassiche, illuminate in modo da creare un effetto altamente scenografico e drammatico, dall’alta qualità che ne sottolinea l’estetica, e tale da plasmare una dimensione totalmente nuova per un edificio già ricco e particolare, che affonda le sue radici nella storia neozelandese.

Lightemotion è un team multidisciplinare e multiculturale che gestisce e dirige progetti in cinque lingue diverse. Le origini dell’azienda risalgono al settore delle arti dello spettacolo e multimediali, per poi allargarsi ad altri campi di specializzazione, quali l’illuminazione architetturale e museale.
Il Museo di Auckland è considerato uno dei migliori musei dell’Emisfero australe ed è noto per le sue collezioni di tesori Maori e di tutta l’area del Pacifico.

Per informazioni: www.v2com.biz

a cura di Angelica Chondrogiannis

Altre immagini del progetto

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *