AXOLIGHT CON DODOT a “THE LUXURY OF ITALIAN STYLE, HOME, HOTEL, LIVING SPACE”

Fino al 20 Dicembre 2019 Axolight è presente alla mostra “The luxury of Italian style: home, hotel, living space”, inaugurata ieri presso il Museo Storico Nazionale di Tirana, ideata e curata dall’eclettico architetto Simone Micheli, che ha anche firmato il concept della nuova lampada DoDot di Axolight.

DoDot

Spiritoso ed allegro, DoDot è un faretto con led integrato orientabile composto da due semisfere, adatto come luce da soffitto o parete, largo appena 6 cm, con un led driver a bordo ed un flusso luminoso stimato in di 2 mila lumens.

DoDot è un iconico corpo illuminante immaginato per apparire in architettura grazie al colore, sparire attraverso le sue pure geometrie. È un insieme di tecnologia e forma capace realmente di brillare nel mondo del progetto per le sue prestazioni illuminotecniche e di incredibile orientabilità” ha dichiarato il designer Simone Micheli.

DoDot è il risultato ben riuscito di un rapporto partecipe e fiduciario fra l’azienda di design ed il mondo progettazione. L’apertura di laboratori comuni, come quelli fra Axolight e Simone Micheli, ovvero fra chi produce oggetti e chi li utilizza per progettare gli spazi in cui l’uomo risiede, è la chiave per riportare il mondo dell’illuminazione e dell’arredo fuori dall’inutilità e dal superfluo” dichiarato Giuseppe Scaturro, CEO di Axolight.

La mostra

“The luxury of Italian style, home, hotel, living space” intende raccontare al pubblico, attraverso la sapiente regia dell’architetto Micheli ed il supporto degli enti, delle istituzioni e di selezionate aziende partner, la tensione verso la bellezza che caratterizza l’Italian Style.

Tredici macro-aree che il visitatore potrà attraversare, toccare con mano e vivere in un percorso che funziona nella sua totalità. Le opere esposte, firmate dall’architetto Simone Micheli e realizzate con dovizia ed attenzione al dettaglio, raccontano la concezione contemporanea di lusso attraverso oggetti di design.

La mostra, nel suo complesso, si configura come un ponte necessario ed affascinante che unisce due culture, italiana ed albanese, costituito da forti contrasti ed attraenti corrispondenze.

 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *