Combina System di L&L Luce&Light: gli apparecchi illuminanti trasformisti

L&L Luce&Light presenta Combina System, una gamma di apparecchi illuminanti caratterizzata dall’intercambiabilità degli elementi.

Una soluzione pragmatica e veloce che risponde alle necessità architetturali, illuminotecniche ed estetiche degli spazi indoor, quest’ultimi molto spesso sottoposti a successivi interventi e modifiche, richiesti in tempi rapidi e ristretti. Il nuovo sistema infatti offre la possibilità di cambiare la tipologia di apparecchio anche dopo l’installazione, grazie al foro d’incasso unico e polivalente in grado di ospitare, per l’appunto, differenti tipologie di prodotti: dalla sospensione al downlight, dalla cassa audio alla plafoniera, dal sanificatore d’aria fino all’incasso estraibile.

La prima applicazione disponibile e già presente sul mercato è la versione downlight COMBINA D che, sviluppata in 4 dimensioni (6W, 11W, 15W, 29W), può essere composta in maniera personalizzata, scegliendo inizialmente il corpo (fisso o orientabile) che sarà installato tramite ghiera di fissaggio a scelta tra tonda o quadrata, a filo o in battuta; il pratico sistema di connessione sul frontale permette di personalizzare l’estetica e la forma, che può essere circolare o quadrata e con diverse profondità, mentre si può intervenire sugli effetti luminosi in qualsiasi momento con l’applicazione dei filtri ottici (ellittici, diffusi e nido d’ape).

La temperatura di colore parte da un minimo di 2700K, corrispondente ad un bianco caldo, passando per 3000K fino ad arrivare a 4000K, un bianco naturale più freddo. Le sorgenti LED utilizzate sono ad alto indice di resa cromatica (CRI >97) che assicura una fedeltà ottimale in termini di riproduzione dei colori, in ottica di valorizzazione degli oggetti illuminati soprattutto in musei e nel settore retail.

Il frontale piatto e semi-profondo combinati alle ottiche arretrate restituiscono un’emissione ad elevato comfort visivo antiabbagliamento con valore UGR (Unified Glare Rating) <13: una caratteristica che rende il sistema perfetto per l’illuminazione negli uffici e spazi di lavoro.

Le finiture possibili sono: bianco, nero, bronzo antico e primer; quest’ultima, nello specifico, permette di dipingere il frontale con la stessa pittura da muro utilizzata per il soffitto, mimetizzando l’apparecchio. In questo modo risulteranno più facili e veloci anche le operazioni di ritinteggiatura delle pareti, ad esempio di uno showroom, poiché sarà sufficiente riordinare il solo frontale e ridipingerlo, evitando sprechi di tempo per una eventuale sverniciatura del pezzo, senza che venga intaccato il prodotto stesso.

Inoltre, un metodo efficace per la rappresentazione delle soluzioni personalizzate è stato messo a disposizione dall’azienda attraverso un configuratore online dove l’architetto può trasformare la propria idea in un render che prende vita a seconda delle esigenze progettuali.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *