Comfort e risparmio energetico, nuova luce per gli uffici di Vetreria Vistosi

Attenzione per la qualità e per i dettagli, ricerca dell’eccellenza e innovazione tecnologica sono le parole chiave che guidano Vistosi nella creazione dei suoi prodotti. Questi stessi principi sono stati seguiti anche per la realizzazione della nuova sede aziendale, i cui lavori sono iniziati nel 2007 e sono terminati con l’inaugurazione lo scorso 11 novembre.

 

Il progetto
Il progetto – realizzato dall’architetto Sergio Misserotti (che si occupa prevalentemente di progettazione di residenze, spazi di lavoro e rappresentanza, restauro e ristrutturazioni, arredamento e allestimenti museali) – se da un lato rispecchia le note distintive del marchio Vistosi, ricercatezza e qualità, dall’altro è capace di creare quello spazio accogliente, confortevole e riservato fortemente voluto per il suo staff da Matteo Moretti, Amministratore dell’azienda.
La struttura esistente era in realtà poco più che un magazzino con un parcheggio ed è stata completamente rinnovata, attraverso un intervento di grande valore architettonico. A dominare è la classicità, dalle linee ai materiali: lungo la facciata, un colonnato di forma astratta cattura la luce che si distribuisce, variando nel corso delle ore e delle stagioni, sulle superfici della corte interna.
La struttura in calcestruzzo armato è rivestita in travertino romano, tipico della tradizione architettonica classica italiana, scelto anche come simbolo di eternità, così come eterno è il vetro.

 

Nel vano scale, rivestito in marmo di Carrara, e nella sala riunioni, la luce arriva dall’alto e crea una sorta di meridiana. I pavimenti sono in rovere, mentre i soffitti d’ingresso e della sala riunioni sono in stucco lucido nero. Gli spazi sono dotati dei migliori sistemi di risparmio energetico e di tutti gli strumenti, come per esempio i punti comuni di ritrovo nel verde, in grado di renderli un luogo piacevole e a misura di lavoratore.

 

a cura di Pamela Giazzi

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico