Contaminazioni creative e know-how ad Architect@work Milano 2017

Grande soddisfazione da parte degli organizzatori per la appena conclusa quarta edizione di ARCHITECT@WORK Milano che si è confermata anche questa volta formula vincente, avendo registrato un’affluenza dell’8,5% in più rispetto all’anno scorso, con 3.597 visitatori.

Il 29 e il 30 novembre nei padiglioni di MiCo-Milano un selezionato pubblico di professionisti, composto da architetti, interior designer, ingegneri, ha potuto apprezzare contaminazioni creative uniche, congiunzioni stilistiche e know-how delle 200 aziende espositrici, approvate dalla commissione tecnica, che hanno presentato nuovi e innovativi prodotti, materiali e servizi. Opportunità per avere una visione completa di tutta la filiera, dove non vi è una divisione marcata tra design e architettura, ma una unità di elementi per realizzare prodotti progettuali eccellenti.

 

Una formula innovativa

La formula risulta vincente, non solo per i seminari e le esposizioni tematiche, ma soprattutto per l’innovativo layout espositivo che permette il networking in un contesto strutturato in modo moderno: piccoli stand uniformi nella loro presentazione permettono ai progettisti di ricevere le utili informazioni su quanto presentato dalle aziende, sulle loro innovazioni, i quali possono analizzare in modo veloce l’elevata qualità, l’originalità e l’innovazione di ogni singolo prodotto.

ARCHITECT@WORK vuole essere una piattaforma di dialogo che permette di vedere prodotti che molte volte non sono ancora stati presentati e un appeal per quelle aziende che vogliono ampliare il loro bacino d’utenza grazie alla notevole affluenza di progettisti.

 

Le prossime edizioni in Italia

Già note le date delle edizioni 2018 di ARCHITECT@WORK in Italia: il 17-18 ottobre a Roma e il 14-15 novembre a Milano.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico