Contract lighting: Ristosound Pomodoro

A ridosso del centro storico di Ferrara, in una zona strategica, sorge un edificio di grandi dimensioni, completamente in via di ridefinizione, con annesso un grande parco. All’interno troveranno posto diverse destinazioni d’uso (hotel, ristorante, bar, uffici e servizi), tra i quali un “club”. Su una superficie di 500 mq si svilupperà un ristosound con caratteristiche di intrattenimento dance e live. Esternamente si sta delineando uno spazio estivo attiguo di circa 800 mq che permetterà di estendere lo stesso programma a tutti i mesi dell’anno.
Il progetto prevede la comunicazione tra due componenti primari ravvicinati rappresentati dai banchi bar. Il primo, un oggetto lungo oltre 15 metri, completamente curvilineo e sinuoso, realizzato in vetroresina azzurro lucido, è il primo luogo di sosta del locale; l’altro è un parallelepipedo con fronti in marmo nero e un unico piano in acciaio a specchio; il barman lavora all’interno di una trincea stretta che si dirama in più sensi, e ivi viene collocata anche la postazione regia.
La zona ristorazione è delimitata e divisa dalla cucina e dai servizi da due grandi pareti curve imbottite rivestite a fasce orizzontali in sky bianco. La cucina è visibile dalla sala attraverso un’apertura centrale, e il cuoco è in videoproiezione, quasi a far ammirare la sua abilità, come un chirurgo durante un intervento.
Le zone bar vengono collegate da proiezioni luminose e videoproiezioni che variano e compongono un quadro scenografico di lettura sempre in movimento.
Il luogo presenta un carattere informale e dinamico evidenziato dal design ricercato e tecnologico e da presenze vintage come i tendaggi optical in Pvc Old America e dalle sedute Seventy di Phanton. Un locale da vivere ogni giorno della settimana, con impostazioni funzionali diverse e come dance club il fine settimana.
Una scalinata esterna molto scenografica diventerà il tramite con lo spazio estivo, una sorta di giardino “cult music” dove sonorità morbide accompagneranno installazioni bianche appese e lampade in sospensione. Eventi di ogni genere potranno articolarsi insieme a un drink per l’aperitivo di primavera o per una cena in una calda notte estiva.
Il progetto, il concept e il design interno sono dello Studio Giuseppe Dondoni Architettura Scenotecnica e Design SGD.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico