Corpi celesti. Le lampade a sospensione Muna e Marta di Italamp

Sono profondamente legate Muna e Marta (design: Danilo De Rossi), lampada a sospensione in due versioni che declina al femminile la rappresentazione dei corpi celesti più vicini alla terra, la Luna e Marte.

In comune, Muna e Marta hanno la struttura composta da due parti: una sfera bianca in vetro soffiato e un cappuccio in vetro borosilicato che la ingloba. La sfera ha una superficie porifera, irregolare, disegnata da una serie di micro crateri che già di per sé evocano la conformazione lunare.

Un effetto ulteriormente accentuato nella versione Muna, in cui il cappuccio ha la calotta superiore verniciata di blu che va sfumando verso il basso conferendo alla lampada un fascino magnetico e, per l’appunto, lunare.

Nella versione Marta, invece, il cappuccio è decorato da una fascia centrale color rame (che diventa blu con la luce) che traccia sul diametro della sfera una sorta di anello caldo tra due calotte “ghiacciate”: un’immagine netta e potente, affine a quella del pianeta Marte.

Muna e Marta, che fanno parte della collezione Incanto di Italamp, sono disponibili in due misure, da 20 e 30 cm.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *