Dall’Università spagnola lampioni fotovoltaici, eolici e con lampadine a Led

Sono pali della luce provvisti di pannelli fotovoltaici, pale eoliche e lampadina a Led gestita da una fotocellula. L’intensità luminosa può essere regaolata. L’idea viene dall’Università di Siviglia: per ora è in fabbricazione un prototipo, si cercano investitori. Sarà la rivoluzione ecologica nel campo dell’illuminazione pubblica?

 

Si chiamano Holonic street lamps e li ha inventati una ricercatrice dell’Università di Siviglia che si chiama María Jesús Ávilais. L’energia utile all’alimentazione è prodotta da due piccoli pannelli fotovoltaici policristallini, montati nella parte superiore del palo della luce, e da una piccola turbina eolica ad asse verticale, installata sul sostegno del lampione in acciaio zincato.

 

I lampioni funzionano in situazioni climatiche molto diverse:
– temperature tra i -30 e i +40 gradi centigradi;
– con venti fino a 140 km orari.

Gli Holonic street lamps hanno lampadine a Led la cui potenza è variabile a seconda delle necessità (fino a 3.520 lumen). Oltre ad assicurare un elevato grado di efficienza, queste lampade garantiscono almeno 50.000 ore di funzionamento.
Per rendere davvero sostenibile il lampione, per la realizzazione del prototipo (ancora in corso), sono stati scelti materiali riciclabili al 95% e piuttosto economici.

 

Il funzionamento in dettaglio
L’energia prodotta col vento e col sole viene accumulata in una coppia di batterie da 12 Volt al gel di piombo o agli ioni di litio, posizionate al di sotto del manto stradale in un apposito compartimento.
Di notte, una fotocellula “ordina” l’accensione della lampadina, alimentata dall’elettricità stoccata nelle batterie sotterranee.
I punti luce possono essere inseriti in un sistema di regolazione a distanza.
In caso di emergenza, gli Holonic street lamps possono essere alimentati anche dalla rete elettrica tradizionale, e possono immettere nella rete stessa l’eventuale energia rinnovabile in eccesso.

 

L’Università di Siviglia è in attesa di investitori disposti a finanziare il progetto.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico