Design, classico con vista Colosseo. Il restauro per l’illuminazione

Tra il Colosseo, la Domus Aurea e il Colle Oppio, nel centro della Capitale, dove sorgeva il Ludus Magnus si trova oggi il piccolo, ma esclusivo Palazzo Manfredi.

 

L’edificio  è stato recentemente ristrutturato per rinnovarne lo stile e la contemporaneità. Esclusivo ed elegante in ogni dettaglio, si compone di sole quattordici camere e due suites, tutte con una splendida vista sul Colosseo, e il ristorante Aroma, che unisce la delizia del palato a quella del gusto per il design.

 

Nel progetto si è privilegiato l’utilizzo di materiali naturali, eleganti ed emozionali, come il legno e il marmo e, per render ancora più accoglienti le camere, sono stati inseriti rivestimenti come il velluto, la pelle, dai toni delicati, caldi e tenui. Il tutto si amalgama perfettamente con l’arredo più moderno e i pezzi di antiquariato, con le precise ed eleganti incisioni di Giovanni Battista Falda e le vivaci opere contemporanee di Tano Festa.

 

Altissima l’attenzione per l’illuminazione. Per creare i più adatti effetti di luce sono state inserite in tutte le camere pezzi unici, firmati da celebri designer, come Ingo Meurer o Van Egmond. Gli splendidi pezzi di design dialogano armoniosamente e elegantemente con la luce naturale. Quest’ultima trova il suo spazio grazie a ampie finestre che si sviluppano sulle pareti anche dal pavimento al soffitto.
Oltre alla selezione di applique sono inseriti sui soffitti faretti in posizioni strategiche e sono anche state studiate soluzioni a incasso che creano  sensuali effetti di wall washing
Le camere sono ampie con le pareti dipinte da colori tenui come il tortora, il beige fino a toni più accesi come il rosso, che si accostano a pavimenti di marmo bianco venato spezzato con eleganti cornici a contrasto, e parquet caldi sia chiari che scuri. I colori sono un elemento fondamentale per la progettazione soprattutto per l’incidenza che hanno nel progetto illuminotecnico.

 

All’ultimo piano della palazzina, il luogo sicuramente più suggestivo, si trova il ristorante Aroma. L’arredo è sobrio ed elegante, nella spettacolare terrazza predomina il candore e la purezza del bianco, all’interno morbidi velluti colorati giocano tra tovaglie ricamate e porcellane delicate sullo sfondo optical delle pareti. Qui anche i supporti illuminanti cambiano e sfoggiano opulenza e ricchezza. Eleganti applique campeggiano sulle pareti, mentre sul soffitto i faretti nascosti creano bellissimi giochi di luce tra volte e cornici. Anche nella zona esterna incastrati tra le tende del gazebo brillano piccoli faretti che servono per creare atmosfera, insieme alle ormai consuete candeline sui tavoli. 

 

Nell’immagine di apertura la terrazza panoramica, che ospita la parte esterna del ristorante offre una splendida vista sui luoghi più magici di Roma

 

di Silvia Tugnoli

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico