Design e performance tecnologica: le novità firmate Platek

Un design sempre più consapevole e in grado di coniugare esigenze tecniche e di qualità ad un’estetica accattivante, questa l’essenza dei nuovi prodotti Platek, presentati durante la scorsa edizione di Light+Building.

 

Linea di proiettori SUN (Lundberg Design)

Una famiglia di proiettori di varie grandezze e potenze, a luce bianca o dinamica, adatta a soddisfare qualunque esigenza nella progettazione illuminotecnica degli ambienti esterni. Il design è rigorosamente tecnico, ma con note decisamente accattivanti. Forma e funzione si identificano e si sposano perfettamente, definendosi mediante cambi di superfici e di materiali. Tutto l’apparato tecnologico mostra una maggiore attenzione alle ottiche.

 

Linea di paletti e applique BLEND (design Marco Acerbis)

Una famiglia di paletti e di applique caratterizzata da equilibrio tra forma scultorea e tecnologia illuminotecnica. La collezione è molto ampia e con diverse alternative di illuminazione. La luce, oltre ad illuminare l’ambiente intorno, gioca con l’oggetto lampada rivelandone e valorizzandone i volumi. Blend, in tutte le sue variati, è un oggetto esteticamente gradevole anche spento, grazie al suo design che interagisce con la luce diurna, creando ombre e morbidezza visiva. L’applique è studiata per consentire una bi-emissione con ottica diffusa.

 

Collezione MESH Limited Edition (design Marco Acerbis with Baolab)

MESH Limited Edition è una collezione di 200 pezzi (50 per colore), adatta tanto all’outdoor quanto all’indoor, in cui le lampade da tavolo a batteria e a cavo dell’iconica collezione sono reinterpretate in termini di materiali finiture e colore dal designer Marco Acerbis, in collaborazione con Baolab, laboratorio di ricerca su tendenze, materiali e uso del colore. Da questa fruttuosa collaborazione nasce l’idea di creare quattro “mood”, proprio come se si trattasse di personaggi dai caratteri molto diversi. Oltre allo studio approfondito dei colori per la verniciatura, sono stati utilizzati materiali come la pelle e i tessuti per personalizzare, a mano, ogni singolo pezzo. Il risultato è una linea di oggetti unici, caratterizzati da un affascinante equilibrio di contrasti: primo fra tutti quello fra industrializzazione e sartorialità.

 

Lampada a piantana MESH XL e downlight MESH XL (design Marco Acerbis)

Due novità per la famiglia MESH, ormai divenuta icona della nuova era Platek, sta dimostrando le sue grandi potenzialità decorative e la sua trasversalità di utilizzo. La famiglia, che ha preso inizialmente ispirazione dalla classica forma dell’abat jour, rivisitata in chiave contemporanea e soprattutto tecnologica (per vivere perfettamente all’aperto), oggi include dunque le seguenti versioni: lampada da tavolo ad alimentazione elettrica o a batteria ricaricabile, applique, sospensione e ora tre misure da terra, tra cui l’ultima nata MESH XL.

 

Sistema di luci FROG (design Sara Moroni)

FROG si configura come una famiglia di luci componibili e modulabili, aperta e in progress, adatta tanto all’outdoor quanto all’indoor. Il sistema si basa sull’idea cardine di un corpo illuminante circolare di cm 10 di diametro che utilizza un giunto per raccordarsi a un’asta orizzontale, verticale o al proiettore. Grazie al fatto che si può giocare sulla rotazione del corpo illuminante, su diverse misure dell’asta e su un’ampia gamma di accessori, si possono ottenere svariate configurazioni di piantane, applique, sospensioni e proiettori. Frog è “in divenire” sia perché suscettibile di altri sviluppi, sia perché ogni sua configurazione è modificabile anche ad installazione avvenuta. Il proiettore è presentato in tre varianti standard per ottenere fasci luminosi differenti (26°, 45°, 90°), oltre ad avere diversi accessori per modularlo in modo personalizzato.

 

Linea di segnapasso TEAM e paletti TEAM (design Marco Acerbis)

Team, la collezione di segnapasso progettati da Marco Acerbis, si amplia includendo nuove versioni a incasso oltre che una inedita linea di paletti. Caratteristica della collezione è la sua capacità di giocare con la luce d’ambiente quando spenta, grazie alle velette laterali che ne disegnano il profilo. I segnapasso sono disponibili in due dimensioni e con ottiche studiate appositamente per avere la massima apertura di fascio luminoso. TEAM può essere alimentato da un cavo predisposto nel muro o può essere composto in serie, collegando gli elementi con un cavo esterno.

 

Nuova versione ricaricabile di ETEREA (design DaBu, Davide Danesi e Leonardo Buzzoni)

ETEREA si ispira alla vecchia lanterna, proposta nelle sue forme essenziali. Antiche memorie si concretizzano in linee pure e geometriche, creando un volume incorporeo, fatto solo di luce. Per questo suo effetto a luce diffusa, si ambienta alla perfezione su terrazzi, giardini e porticati. ETEREA, proprio come le classiche lanterne, può essere appoggiata a terra. La nuova versione 2018, ricaricabile, è proposta nella finitura verniciata bianca e con un’elegante maniglia in cuoio che ne impreziosisce l’estetica.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *