Downlight e wallwasher a doppio fuoco per l’impiego in ambienti alti

L’architettura di rappresentanza non è caratterizzata solo dai materiali di qualità e dall’estetica delle forme, ma anche dall’audacia delle dimensioni: perché, in tutte le metropoli del mondo, il vero lusso è lo spazio. Questi edifici richiedono quindi dei concetti luminosi che sottolineino efficacemente l’altezza e l’ampiezza dell’ambiente. Ciò richiede un’illuminazione d’ambiente non abbagliante sui piani orizzontali che sia in grado di superare grandi distanze. Ma altrettanto importante è un’illuminazione uniforme che definisca gli spazi e determini la sensazione di luminosità, valorizzando in modo efficace le superfici elaborate o le opere d’arte di grandi dimensioni.

Per queste opere prestigiose i progettisti necessitano soprattutto di strumenti di illuminazione in grado di coniugare prestazioni con una grande affidabilità e con la sicurezza della progettazione, come i downlight e wallwasher a doppio fuoco Quintessence per LED di ERCO. Con i loro alti flussi luminosi e le speciali distribuzioni della luce, sono particolarmente adatti ad un impiego negli ambienti alti. I sistemi di lenti per LED, costituiti da collimatore e lente Spherolit, garantiscono efficienza e precisione. Il cono antiabbagliamento nero conferisce da un lato un’estetica discreta agli apparecchi da incasso nel soffitto a doppio fuoco, dall’altro lato minimizza le luminanze per chi guarda nell’apparecchio, migliorando ulteriormente il comfort visivo.

 

Ottimizzare le distanze dalle pareti

Nei nuovi wallwasher Quintessence a doppio fuoco ERCO impiega delle lenti innovative che consentono di mantenere una distanza dalla parete inferiore, senza rinunciare ad un’eccellente uniformità. Con questa innovazione la distanza ideale dalla parete è solo un quinto dell’altezza dell’ambiente, con effetti positivi sull’estetica del soffitto soprattutto negli ambienti alti. Un’ulteriore novità nel programma di apparecchi a doppio fuoco riguarda sia i wallwasher che i downlight: tutte le tre grandezze costruttive degli apparecchi da incasso nel soffitto sono ora disponibili con due livelli di potenza.

Aumento del flusso luminoso

L’ulteriore e maggiore livello di potenza di ciascuna grandezza costruttiva non consente solo di differenziare con maggiore precisione gli illuminamenti ed i contrasti. In molti casi i progettisti possono lavorare con diametri degli apparecchi più piccoli che mai, nonostante i soffitti alti. Spesso è possibile anche ridurre il numero complessivo di apparecchi, con effetti positivi sulla convenienza dell’investimento e della gestione. In tema di montaggio e componentistica anche gli apparecchi da incasso a doppio fuoco seguono la stessa logica coerente del programma Quintessence: l’incasso a filo del soffitto è possibile con l’anello da incasso opzionale e si può scegliere tra una componentistica commutabile, dimmerabile o compatibile con DALI. Le tonalità di luce disponibili comprendono il bianco caldo da 3000K e Ra≥80, il bianco neutro da 4000K e Ra≥80 e, su richiesta, il bianco caldo da 2700K e Ra≥90 ed il bianco neutro da 4000K e Ra≥90.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *