Efficienza energetica, Legrand e la Casa Bianca per migliorare gli edifici terziari

Unitamente alla Presidenza Obama e ai rappresentanti del Ministero Federale dell’energia a Washington, D.C., Legrand Nord America, società del gruppo Legrand, ha annunciato la sua adesione all’iniziativa presidenziale “Better Building, Better Plants” (per edifici ed insediamenti più efficienti) finalizzati a creare posti di lavoro negli Stati Uniti grazie alla leva dell’efficienza energetica.

 

Legrand è uno dei principali produttori mondiali di soluzioni per infrastrutture elettriche e digitali degli edifici residenziali, terziari ed industriali. L’azienda fa parte delle nove aziende industriali americane che si sono aggregate a questo programma in qualità di “Challenge Partners”, impegnandosi così nella realizzazione degli ambiziosi obiettivi che figurano nel protocollo pubblicato dal Ministero dell’Energia nel campo del risparmio e nella gestione dell’energia e nella relativa documentazione.
Incoraggiando il rinnovo e la messa a livello degli immobili ad uso uffici e degli insediamenti industriali, la diffusione di soluzioni per l’efficienza energetica dovrebbe stimolare il settore delle costruzioni e ampliare le opportunità per architetti, progettisti, imprese d’installazione e altri operatori in tutti gli Stati Uniti.

 

“Quando la gente pensa alle soluzioni per l’efficienza energetica, si immagina qualche cosa di molto più complesso di quello che è nella realtà”, spiega John Selldorff, Presidente Direttore Generale di Legrand North America. “Speriamo di dimostrare ai nostri clienti e fornitori, così come ad altre medie imprese del settore come possono attivarsi in modo semplice, grazie a soluzioni facilmente replicabili e già disponibili, per ridurre sensibilmente il consumo di energia. Tutto questo a partire da un semplice comando dell’illuminazione che spegne la luce quando non ce n’è più bisogno”.
Il progetto Better Building richiede trasparenza nella documentazione e incoraggia la diffusione dei progetti lanciati dai partners del Challenge attraverso l’economia americana.
“Nella misura in cui le altre aziende utilizzeranno queste idee, esse potranno fare economia di energia e di costi e, a termine, stimoleranno la creazione locale di posti di lavoro” continua Selldorff.

 

Come Partner del Challenge, Legrand North America si è impegnata in una serie di azioni di forte impatto, tra le quali:
– una riduzione del consumo energetico del 25 % in dieci anni;
– la messa in opera di un progetto dimostrativo su un singolo insediamento che consentirà di ridurne i consumi del 10% in soli due anni;
– lo sviluppo di un’innovazione di mercato che permetta di raggiungere più velocemente gli obiettivi di maggiore efficienza energetica;
– rapporti d’avanzamento regolari sul raggiungimento degli obiettivi e sul know how appreso nel corso dello sviluppo delle innovazioni e delle soluzioni per l’efficienza energetica.

 

Alcuni progetti ed impegni specifici di Legrand in materia di risparmio energetico saranno comunicati successivamente, ma è già iniziata l’installazione di contatori in 14 insediamenti amministrativi, industriali e logistici negli Stati Uniti. Questi dispositivi consentiranno la misura istantanea dei consumi energetici, l’identificazione delle economie possibili grazie alla gestione dell’illuminazione e degli altri carichi collegati alla rete, così come l’evidenza dei miglioramenti da apportare all’impianto per ottimizzare ulteriormente la sua prestazione energetica.

 

“Per economizzare l’energia, è meglio iniziare a sapere come la si utilizza. Una volta che si dispone di queste informazioni, si è in grado di fare evolvere i propri comportamenti”, nota John Selldorff. “Ecco per noi la chiave di questo processo. La partnership riflette il nostro impegno a migliorare in permanenza le nostre pratiche industriali e commerciali in un senso più durevole e rispettoso dell’ambiente, mettendo in opera tutte le strategie per migliorare la nostra competitività economica perché le due cose viaggiano in parallelo. Questo impegno viene consolidato da questa nuova partnership”.

 

L’iniziativa Better Buildings, Better Plants costituisce solo l’ultimo capitolo delle attività di Legrand in questa direzione e un grande passo in avanti verso una migliore gestione dell’energia. Lo scorso anno l’insediamento principale di Legrand North America, a West Hartford, è stato iscritto come partecipante al programma Green Collar Championship organizzato dal Ministero dell’Ambiente degli Stati Uniti. Questo sviluppo ha implicato l’impiego di dipendenti nell’identificazione e nella messa in opera di molti progetti nati con l’obiettivo di risparmiare energia, tra i quali:
– installazione di rilevatori di movimento WattStopper in associazione con i ventilatori dei servizi per evitare il loro inutile funzionamento permanente;
– miglioramento delle prestazioni energetiche che nel 2011 ha permesso di economizzare ad oggi 631 mc di gas naturale e 35 ettolitri d’acqua;
– miglioramento dell’isolamento degli edifici che ha permesso d’economizzare una media annuale di 289 mc di gas naturale.

 

Per altro, l’impegno di Legrand in favore di pratiche durevoli si traduce anche nella certificazione ISO 14001 già ottenuto da oltre l’80% degli insediamenti del gruppo in tutto il mondo.

 

Il gruppo Legrand è lo specialista globale delle infrastrutture elettriche e digitali dell’edificio. La sua completa offerta di  soluzioni per i mercati internazionali dei settori commerciale, industriale e residenziale, ne fanno un punto di riferimento su scala mondiale. L’innovazione, il costante lancio di nuovi prodotti ad alto valore aggiunto e le acquisizioni, rappresentano i principali vettori della crescita del gruppo.
Capofila del gruppo Legrand in Italia è BTicino.

 

Per informazioni
www.legrand.com
www.biticino.it

 

Nell’immagine, la Casa Bianca

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico