Efficienza energetica nell’illuminazione, nasce un nuovo Centro per incrementarla nei paesi in via di sviluppo

I paesi in via di sviluppo hanno a disposizione, grazie all’Onu, un nuovo alleato per sostituire gradualmente le lampade a incandescenza, il Centro globale di illuminazione efficiente (Global efficient lighting centre, Gelc) appena inaugurato a Pechino. Lo scopo del Centro è quello di supportare l’incremento dell’efficienza energetica nell’illuminazione nelle economie emergenti. Il nuovo Centro fornirà assistenza ai paesi in via di sviluppo nella creazione e nel rafforzamento di “laboratori di illuminazione” nazionali e locali.

 

In particolare, la struttura avrà i seguenti compiti:
– fornire consulenza tecnica per lo sviluppo e l’attuazione di efficaci meccanismi di sorveglianza della qualità dei sistemi di illuminazione;
– effettuare test di controllo commissionata dai governi e dal settore privato;
– fornire servizi di orientamento professionale e di formazione tecnica per la sperimentazione di prodotti per l’illuminazione;
– offrire infine una guida esperta per le questioni politiche e regolamentari connesse con l’illuminazione efficiente.

 

Sono già circa cinquanta i paesi in via di sviluppo che hanno aderito all’iniziativa En.lighten promossa dall’Unep e dal Global environment facility (Gef) e che quindi si impegnano a eliminare le lampade a incandescenza entro il 2016. Secondo le stime delle Nazioni Unite, il passaggio a sistemi di illuminazione efficienti dovrebbe consentire di ridurre il consumo mondiale di elettricità del 5% annuo, con un risparmio di 490 milioni di tonnellate di CO2 all’anno.
Achim Steiner, direttore esecutivo dell’Unep, ha dichiarato che: “Uno dei sistemi più efficaci per contribuire alla riduzione delle emissioni globali di carbonio è l’abbandono delle tecnologie di illuminazione inefficienti”.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico