Emergenza neve. Fornitura di energia elettrica: Emilia Romagna, interviene Errani

La situazione critica creata dall’emergenza neve ha colpito molto anche l’Emilia Romagna, in particolare la Valmarecchia e la provincia di Rimini. Ieri un incontro con il presidente Vasco Errani, che ha assicurato l’invio di frese manuali e generatori per uso domestico.

 

Ieri al tavolo di coordinamento per far fronte all’emrgenza neve e risolvere i problemi legati alla viabilità e alle mancate forniture di energia elettrica, ha partecipato anche il presidente della Regione, Vasco Errani, che ha incontrato i sindaci della Valmarecchia e della Valconca, accompagnato dall’assessore regionale alla protezione civile Paola Gazzolo e dal direttore Demetrio Egidi.

 

Come verranno risolti i problemi?
Per quanto riguarda la viabilità, la Regione distribuirà presto piccole frese manuali alla popolazione per iniziare a sgomberare gli accessi di vicoli, case e negozi.
Per quanto riguarda invece l’energia elettrica e le utenze, la Regione ha contattato i vertici di Enel e Telecom, con i quali ha predisposto un piano di pronto soccorso immediato per la riparazione dei disservizi e dei guasti nei territori sotto emergenza maltempo. Inoltre la Regione ha informato di avere a propria disposizione piccoli generatori per uso domestico che possono essere inviati nelle zone rimaste isolate. 
Bologna e la Regione hanno dato dunque un forte messaggio di aiuto concreto. Improbabile però l’intervento dell’esercito in molte situazioni. L’intervento dei militari avviene infatti qualora ci fosse un’emergenza alimentare, sanitaria oppure per la ricerca di dispersi. L’esercito invece è arrivato nel Cesenate, e a Forlì.  

 

L’Emilia Romagna non è la sola Regione in difficoltà e che risente le conseguenze della mancanza di fornitura di energia elettrica. Abbiamo già scritto del Lazio. Riportiamo qui di seguito una testimonianza riguardante Ariano Irpino (AV) dal sito www.cittadiariano.it: “Con questo tempo di neve, ma anche di forte pioggia o vento, spesso manca la fornitura elettrica, specialmente nelle contrade di Ariano. Tutti danno la colpa all’Enel, che di colpa ne ha parecchia. Ma ci siamo mai domandati perchè manca la corrente? Basta guardare dove passano i conduttori e si nota subito che sono immersi negli alberi, spesso questi alberi sono di proprietà, lungo le strade si notano alberi che dovrebbe tagliare la provincia, il comune o i proprietari terrieri, ma nessuno fa niente. Siamo abituati a vivere e lasciar vivere, poi quando nevica o si verifica un altro evento atmosferico ci si lamenta che l’Enel non funziona, il comune non fa…  Ci dobbiamo rendere conto che il benessere lo dobbiamo costruire noi e non aspettare che altri lo portino da noi (…)”

 

A parte la polemica, l’intervinto denota le difficoltà e i disagi causati dalla mancanza di fornitura di energia elettrica. 

 

 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico