Euroluce 2013, il nuovo incasso a scomparsa BUZZZ

BUZZZ è la novità Euroluce 2013 di Buzzi & Buzzi nella linea di prodotto Technical. Realizzato in AirCoral, un materiale eco-attivo, anti-inquinante e antibatterico brevettato e certificato dallʼente americano TCNA (Tile Council of North America), Buzzz è un incasso a scomparsa totale adatto per installazioni a soffitto.
Il prodotto è fornito completo di cablaggio
semi incasso a scomparsa totale e vetro satinato extrawhite, disponibile sia in versione alogena, a bassa ed alta tensione nonché con led di potenza di ultima generazione da 10W.

 

Linea Technical
Linea di prodotti tecnici da incasso a soffitto e parete che, grazie ai materiali di cui è composto diventa parte integrante delle superfici dove è installata diventando completamente invsibile senza viti o ghiere di battuta, raggiungendo straordinari risultati di scomparsa totale. Il fascio di luce diventa assoluto protagonista.

 

Materiale: AirCoral
Il prodotto innovativo AirCoral, brevettato e certificato dall’ente americano TCNA (Tile Council of North America), è frutto dell’impegno etico e della sensibilità di Buzzi & Buzzi verso la ricerca, l’innovazione e l’ecosostenibilità. Aircoral è un materiale in grado di purificare l’aria concorrendo in modo efficace a migliorare la qualità della vita.
Oltre a mantenere tutte le caratteristiche estetiche e di resistenza tipiche del Coral, AirCoral aggiunge un potente beneficio antibatterico contro Escherichia Coli, Klebsiella Pneumoniae e Staphylococcus aureus, agenti patogeni di malattie potenzialmente gravi. E’ inoltre in grado di distruggere gli elementi inquinanti presenti nelle città, come l’Esano (Hexano), gas tossico che si forma a causa dell’utilizzo degli idrocarburi per auto e riscaldamento.
Grazie al nuovo materiale eco-attivo AirCoral, Buzzi & Buzzi offre la possibilità di installare un prodotto in grado di contribuire a purificare l’aria e rendere più puliti e igienici gli ambienti, riducendo così gli effetti nocivi dei principali agenti inquinanti ed esplicando la propria azione anche in assenza di luce.

 

Il designer: Andrea Sensoli
“Sono orgoglioso di essere tra i primi estimatori della filosofia Buzzi & Buzzi” dichiara Andrea Sensoli. “Buzzz è un prodotto che lascia al progettista grandi spazi di sperimentazione e un completo controllo dello spazio. Nella nostra collaborazione ormai decennale abbiamo trovato diverse linee di sviluppo. Buzzz ne rappresenta l’ultima evoluzione, coniugando il rigore formale tipico dell’azienda con una impostazione inusuale e meno controllata. Non è un downlight e nemmeno un wall washer; non sarà facile per i designers calibrare l’effetto luminoso. Ma proprio questo, insieme alla peculiare componibilità darà risultati sorprendenti”.

 

Lo studio di architettura ASZ nasce a Firenze nel 1998 sotto la guida di Andrea Sensoli, allievo del professor Pier Luigi Spadolini. Fin dall’inizio le attività dello studio spaziano dal design anche più sperimentale e di ricerca, alle ristrutturazioni di abitazioni di pregio, fino alla collaborazione stabile nel campo del retail con importanti marchi del lusso made in Italy ed esteri. Anche da queste esperienze, nasce e si consolida nel corso degli anni una vocazione per la ricerca di nuovi sbocchi per l’attività architettonica, che sappia andare oltre i confini nazionali ed elaborare spunti ed elementi sempre diversi. Oggi ASZ architetti, oltre all’ingresso di nuovi soci, vanta 4 sedi nel mondo: a Firenze, Milano, Dubai e Shanghai, ed un network di studi tecnici affiliati che si estende anche ad altri paesi dall’Europa all’Estremo Oriente. Una struttura organizzativa quindi che, se da una parte non perde di vista l’unicità del processo creativo e di un approccio culturale che faccia del design una forma di comunicazione coerente, dall’altra sia in grado di farsi carico della complessità di interventi ad ogni scala con uguali standard operativi e di qualità.

 

Buzzi&Buzzi a Euroluce 2013: Padiglione 15 STAND C24/C28

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico