Euroluce 2015, Linea Light si presenta con un laboratorio di cultura della luce

Definirlo stand è riduttivo: appare più come una suggestiva carrellata di “quadri scenici” di varie situazioni di utilizzo, un laboratorio di “cultura della luce” vera e propria, realizzato con materiali hi-tech e capace di offrire giochi luminosi e soluzioni tecnologiche che creano emozioni.

 

Ci riferiamo allo spazio espositivo con cui Linea Light Group si presenta all’edizione 2015 del Salone del Mobile Euroluce: Padiglione 13, Stand E09/F08. Una formula atipica, quella scelta dall’azienda di Castelminio di Resana (TV), leader nel settore dell’illuminazione a LED e tra le principali realtà internazionali in fatto di prodotti, sistemi e soluzioni illuminotecniche, con circuiti di alimentazione e a LED progettati, assemblati e collaudati nei propri stabilimenti.

 

Il concept alla base della progettazione dello stand Linea Light Group? Creare uno spazio dedicato per offrire a progettisti, lighting designer e architetti – vale a dire i soggetti decisori – soluzioni diversificate in un interattivo rapporto bipartisan. Quindi, un meeting place di idee e ipotesi progettuali da sperimentare assieme all’insegna di tecnologia e design.


Struttura su due livelli…
La struttura, progettata dallo Studio Gherardi di Castelfranco Veneto (TV), si articola su due livelli: 500 metri quadrati per il piano terra e 100 soppalcati. Il piano terra ospita la reception, differenti ambientazioni sceniche e i prodotti dell’azienda veneta; mentre il soppalco è dedicato ad un’area lounge e di scambio culturale per progettisti.

 

La reception presenta un desk accoglienza in Placocem, sistema di lastre in cemento alleggerito iper-resistenti a urti e umidità. Alle spalle, il videowall con proiezione dinamico-creativa del logo aziendale e l’installazione Moonflower “firmata” Colin Johnson: un’enorme, suggestiva composizione di tanti moduli in policarbonato, ognuno dei quali è costituito da una struttura arrotondata e sinuosa che riflette dolcemente la luce emessa dalla sorgente a LED dell’unità adiacente. Ecco che splendidi effetti luminosi prendono vita in giochi bicolore statici o dinamici.

 

Seguendo il percorso perimetrale, salendo da destra, si trovano: l’area Outdoor, una strada/piazza “segnata” da una serie di bollard e arricchita da una teoria di elementi alberati, facciate caratterizzate da ottiche speciali e pavimentazione in Placocem, esplicito richiamo alla via di un ambiente urbano, per passare poi all’Outdoor residenziale, corte interna e vegetazione appesa alle pareti (quasi un “bosco urbano”).


…in un percorso suggestivo
Il percorso prosegue con l’area Expo, che ospita la mostra fotografica dello Studio Cortona e uno showroom d’arredamento, e con l’area indoor residenziale, tra cui zona relax/lettura e spazio soggiorno/living di grande impatto scenico. La parte centrale dello stand è dedicata a soluzioni integrate per l’architettura, domotica e wireless, all’insegna dell’edificio intelligente.

 

Il soppalco, interamente in legno, accessibile tramite scala in rovere sbiancato e dotato di videowall con maxischermo da 168 pollici e spazio meeting, è riservato ai progettisti interessati alla cultura dell’illuminazione: un’apertura all’intero mondo illuminotecnico quale momento di formazione, informazione e scambio culturale per approfondimenti tematici. Una struttura complessa, caratterizzata anche da precise scelte cromatiche, quasi minimal, pensate al servizio dei contenuti: ambienti tutti monocolore; stand nero asettico per assorbire la luce e creare contrasti plastico-chiaroscurali con prodotti, complementi d’arredo e soluzioni illuminotecniche; pareti in intonachino da esterni; soppalco color bianco.

 

Quattro i brand allestiti
Quattro i brandi, declinati in molte varianti compositive, allestiti nei vari spazi/ambienti dello stand.

 

i-LèD: sintesi di efficacia, comfort e risparmio energetico per progetti mirati a varie situazioni applicative, frutto di ricerca, sapere tecnico e abilità manifatturiera. A Euroluce 2015 si propone nella “formula” i-LèD_Maestro, per raccontare 15 anni di illuminazione professionale a LED, sorgente luminosa caratterizzante il XXI secolo, attraverso un’offerta completa di strumenti illuminotecnici per ogni ambito d’applicazione.

 

Tràddel: integrazione armoniosa tra luce e struttura; grazie alla sorgente a scomparsa, emergono i volumi dell’ambiente interno, mentre all’esterno viene coinvolta l’intera architettura, arricchendo spazio urbano e aree verdi.

 

MA[&]DE: sintesi di emozione e funzione, grazie alle raffinate forme di lampade e corpi illuminanti; la modellazione di materiali particolari da luogo ad esiti di pregio formale, veri protagonisti del design d’interni.

 

Linealight: lampade con “cuore tecnologico” vestito di seduzioni estetiche – dove coesistono materiali tradizionali e polimerici – adatte agli interni domestici come agli spazi d’hotel, coniugando efficacia funzionale e tratto stilistico.

 

L’azienda- Linea Light Group progetta e realizza prodotti, sistemi e soluzioni illuminotecniche LED indoor e outdoor per architetti, progettisti e lighting designer ad alto contenuto tecnologico ed ecocompatibiIi.

 

www.linealight.com

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico