Fotovoltaico, New Light: attenzione all’eco sostenibilità dal progetto allo smaltimento dell’impianto

Un’energia che guarda davvero al futuro, verde oggi, sostenibile domani, anche in fase di dismissione dell’impianto. È la filosofia che sta alla base di questa soluzione di impianto studiata da New Light per ridurre al minimo l’impatto di questo impianto, sia dal punto di vista dei materiali, che dei costi di demolizione a fine vita impianto.

 

Si tratta di un impianto a terra, voluto da un committente che cercava per una porzione di terreno collocata ai piedi delle Dolomiti Bellunesi, una forma di investimento certa, ecologica, intelligente.
New Light, grazie anche alla sensibilità dimostrata dal cliente, ha scelto quindi di individuare una soluzione di progetto in grado di preservare quanto più possibile l’ambiente in cui effettuare l’installazione dell’impianto.

 

Per evitare la cementificazione del terreno, al posto delle platee in calcestruzzo generalmente impiegate per ancorare questo genere di impianto, i progettisti New Light hanno scelto una soluzione alternativa: strutture in acciaio infisse nel terreno. In questo modo è stato possibile fissare l’impianto al terreno tramite delle perforazioni dentro le quali sono state posizionate le strutture e fissate poi con malta cementizia e sabbia, riducendo del 90% l’utilizzo di cemento rispetto a quello che sarebbe derivato dall’utilizzo delle classiche platee.

 

Un altro accorgimento progettuale importante riguarda il posizionamento degli inverter: data la piccola dimensione dell’impianto i progettisti non hanno ritenuto sensato ed esteticamente corretto realizzare un manufatto per l’alloggio dei componenti elettrici (inverter, quadri, trasformatori).Hanno scelto quindi la posa dei componenti in campo, selezionando un modello di inverter dotato di trasformatore di isolamento interno, adatto per la posa in esterno.

 

L’impianto infine è stato dotato, oltre che di sistema di telecontrollo del rendimento a distanza, anche di un sistema d’allarme a maggiore tutela dell’integrità d’impianto.
I pannelli montati sono stati selezionati per le straordinarie prestazioni di rendimento oltre che  per le garanzie (maggiori della media)sul prodotto e sul rendimento fornite dal produttore.

 

 

Altre immagini del progetto: 1 | 2 | 3 | 4 | 5

 

SCHEDA TECNICA

Committente
E&N Energia e Natura

Localizzazione
Ponte nelle Alpi, Belluno

Cronologia
Data entrata in esercizio: 10 novembre 2010

Dati tecnici impianto
Potenza: 30,15 Kw
Superficie: 750 mq circa
Moduli FV: 134 moduli fotovoltaici S-energy 225 PA8
Inverter: 6 SMA SMC 5000A-IT

 

IL  PUNTO DI VISTA DELL’AZIENDA
“È  importante, soprattutto per noi che operiamo nelle green energies, avere un approccio mentale, (oltre che tecnico) davvero rivolto alla sostenibilità se vogliamo consolidare una nuova coscienza ecologica nel consumatore. È giusto cavalcare l’onda della convenienza economica, ma allo stesso tempo noi di New Light crediamo nell’obbligo morale che ci deriva dall’operare in questo settore. Per questo cercare soluzioni su misura, per noi non è un semplice modo di dire per attirare clienti.
In questo caso ad esempio, il cantiere non presentava alcun tipo di problematica tecnica o esecutiva, ma la soluzione da noi individuata, pali infissi su una dimensione di impianto ridotta, ha comportato una complessità logistica, richiedendo l’intervento e la gestione di 3 imprese specializzate (perforazioni,  lavori edili e meccanici, lavori elettrici). Avremmo potuto accontentarci di una soluzione molto più semplice nell’immediato, che avrebbe lasciato in eredità al nostro cliente un prato coperto di cemento e costi di smaltimento a fine impianto di gran lunga maggiori. Solo che efficienza di impianto ed ecologia per New Light non sono concetti astratti”.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico