Il contract di Foscarini al ristorante Il Re di Girgenti di Agrigento: design etnico

Design e cultura, tradizione siciliana ed elementi di arredo contemporaneo caratterizzano il ristorante Il Re di Girgenti, edificio d’epoca dal particolare carattere, sottolineato dalla scelta delle lampade della collezione Tropico di Foscarini.

 

Riportato alla struttura originaria grazie a un attento lavoro di progettazione degli interni, il locale ha mantenuto tutto il fascino di un tempo.
In totale sintonia con l’idea progettuale, le lampade disegnate da Giulio Iacchetti contribuiscono al risultato finale, rievocando, con la loro particolare trama, la tessitura delle ceste in paglia o i raffinati “tricot” artigianali che nascevano dalle abili mani delle donne della zona.
La scelta dei corpi illuminanti, che utilizzano fonti luminose a risparmio energetico, si integra perfettamente con l’atmosfera del ristorante e con la caratteristica distribuzione degli spazi, caratterizzati dalla movimentazione a diverse quote.

 

Tropico, contract etnico
Proposta in configurazioni standard, Tropico consente infinite combinazioni, grazie al ripetersi di un unico elemento a losanga, realizzato in termoplastica e agganciato ad anelli d’acciaio. Disponibile in quattro versioni e due finiture (ghiaccio e avorio), con la possibilità di aggiungere due filtri colorati (arancio e viola), si presta a ulteriori personalizzazioni per installazioni o progetti contract.
Nella declinazione scelta per le sale del Re di Girgenti, gli elementi luminosi di Foscarini assumono un gusto etnico, in armonia con i pavimenti in piastrella di pastina colorata, con le resine minerali che disegnano le pareti, con le grosse travi in legno di castagno, con i coppi siciliani, con il marmo e il ferro.
Con la sua architettura modulare, Tropico è un corpo illuminante di nuova concezione, dalla decisa presenza scultorea, che cita il linguaggio decorativo dei tradizionali lampadari di vetro molato.
Allo stesso modo, Il Re di Girgenti, affacciato sulla Valle dei Templi di Agrigento, reinterpreta in chiave contemporanea motivi e arredi della tradizione siciliana.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *