Risparmio energetico. Il progetto di riqualificazione illuminotecnica del lungolago di Luino

Nel corso di questi anni, il lungolago di Luino (VA) ha continuato a rinnovarsi, aggiungendosi alle attrazioni più belle di tutto il paesaggio lacustre. Una splendida cornice, in cui si sono inseriti i lavori di riqualificazione della divisione Light Consulting di Telmotor, azienda italiana con oltre 40 anni di esperienza nella distribuzione di prodotti e soluzioni in ambito elettrico ed illuminotecnico. La squadra tecnica dell’azienda, in partnership con l’installatore Elettrica Effe Emme di Fantini, ha eseguito nella totalità la progettazione delle soluzioni di illuminazione che hanno permesso di limitare sensibilmente il consumo di energia.

L’esigenza primaria del committente era di ripristinare l’illuminazione sul lungolago e, in particolar modo, quella degli incassi a terra, delle zone di camminamento e delle linee luminose delle sedute. Effettuato un primo sopralluogo, la squadra tecnica di Telmotor ha constatato che le maggiori difficoltà risiedevano nell’impossibilità di variare le dimensioni dei corpi illuminanti presenti. Inoltre, gli incassi a terra erano inseriti all’interno di perforazioni del granito, definite in gergo tecnico “carotate”, che nel caso di lago in piena,  sarebbero state sommerse. Infine, le luci delle sedute alloggiavano in scanalature di cemento armato con una possibilità di alimentazione ogni 30 metri.

L’intevento di Telmotor

L’intervento di riqualificazione offerto da Telmotor ha permesso di risolvere tutte queste problematiche. Effettuati tutti i dovuti calcoli illuminotecnici e verificate le caratteristiche dimensionali dei corpi illuminanti, per quanto riguarda gli incassi a terra, si è optato per apparecchi in acciaio inox IP67 7w led di tipo 210/inox/3k con alimentatori 24v remoti, posti nei pozzetti situati nella parte alta della passeggiata.

Per le linee luminose delle sedute, la scelta è invece ricaduta su strip led 10w/mt IP68 alimentata a 230v, inseriti in appositi dissipatori in alluminio con coperture in policarbonato a incastro, che contribuiscono a impedire eventuali atti vandalici.

Nessuna difficoltà poi in fase d’installazione, grazie alla perfetta compatibilità di tutti i prodotti ed alla perizia dell’installatore. Il risultato è stato sicuramente in linea con quanto richiesto dalla committenza, sia a livello illuminotecnico, che economico, permettendo di abbattere i consumi energetici di oltre il 50% rispetto l’impianto precedente.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *