Illuminazione a basso consumo, gli studenti inglesi imparano a scuola come risparmiare in bolletta

Regno Unito, giù i consumi e i costi energetici dello stock scolastico grazie (anche) alla collaborazione delle amministrazioni locali. Tra le strategie anche l’utilizzo di sistemi di illuminazione più efficienti dal punto di vista del consumo energetico.

 

Da alcuni mesi è stato avviato “Collaborative Low Carbon Schools Service”, programma pilota gestito dal Carbon Trust. In base a tale programma, le scuole dovranno lavorare con le autorità locali e il Carbon Trust, per pianificare una strategia energetica su misura.
L’idea del Carbon Trust è la seguente: insegnando le misure di efficienza si possono ridurre le bollette energetiche di circa 70 milioni di sterline all’anno. Tra le strategie anche è previsto anche l’utilizzo di illuminazione a basso consumo, il monitoraggio del riscaldamento e l’investimento in dotazioni aggiornate (primi tra tutti: computer e stampanti).

 

“In questo momento le scuole spendono moltissimi – troppi –  soldi in bolletta energetica. Prendere provvedimenti e insegnare i metodi più efficaci per risparmiare, non soltanto riduce le spese scolastiche, ma rappresenta anche uno strumento per combattere il cambiamento climatico”, sottolinea Richard Rugg, a capo della divisione Consulenze del Carbon Trust.

 

Il programma parallelo “Empower for Schools” si occupa di fornire un servizio di formazione presso le varie scuole, a professori e studenti. “coinvolgere attivamente i bambini è fondamentale per garantire che le misure prese nelle varie scuole durino nel tempo e abbiano un valore per il futuro”, sostiene Steven Adams, del Ministero per l’ambiente.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico