Illuminazione a Led. Concorso ‘Progetto Luce Sostenibile’ di Simes, il secondo vincitore

“Progetto Luce Ecosostenibile”, questo il nome del concorso di design indetto da Simes per le applicazioni con sorgenti di luce Led, di cui abbiamo già presentato il vincitore della prima categoria. Lo ricordiamo, l’iniziativa è rivolta a progettisti e studenti italiani ai quali si richiedeva la realizzazione di un progetto illuminotecnico con almeno il 75% di apparecchi di produzione Simes con i Led. Di seguito il progetto vincitore della seconda categoria (progetti commissionati alla stessa Simes): Leo Forte della Parsec per il progetto della Barricaia delle Cantine Donna Olimpia 1898 a Bolgheri.

 

di Clara Lovisetti

 

Innovazione e tradizione: il progetto per le Cantine Donna Olimpia 1898
Il briefing del concorso Luce Ecosostenibile si inserisce perfettamente nei valori e nella mission delle Cantine Donna Olimpia 1898, la terza tenuta in ordine di acquisizione, ma non per importanza, per Guido Folonari, erede di una delle storiche famiglie del vino italiane. La tenuta vanta nobili origini: il nome deriva infatti da Donna Olimpia Alliata, Principessa di Biserno e sposa di Gherardo della Gherardesca, che la battezzò nel 1898 in occasione del loro 25° anniversario di matrimonio. Scelta per la sua straordinaria posizione in uno dei territori più apprezzati e ricercati della viticoltura italiana e per le sue origini ricche di fascino, può essere considerata, a tutti gli effetti, il “fiore all’occhiello” delle tenute di Guido Folonari.

 

La Barricaia è certamente l’ambiente più importante e suggestivo dell’intera tenuta vinicola. In questo luogo sono state studiate luci funzionali per il lavoro e la pulizia, nonché luci di accento per le visite dei clienti e dei turisti. Si tratta di una zona ad alto tasso di umidità, intorno al 90%, che ha spinto i progettisti ad utilizzare apparecchi per esterni.

 

La progettazione della luce si è mossa lungo alcune linee guida tracciate dalla committenza per valorizzare l’intervento di ampliamento e completamento della cantina.
Autore del progetto illuminotecnico Leo Forte della società Parsec di Firenze, un azienda specializzata nella progettazione e realizzazione di impianti di controllo e attrezzature ad alta tecnologia in campo enologico.

 

Le sorgenti sono quasi tutte a Led tranne alcune Compact da incasso a terra con fonte asimmetrica a ioduri metallici. Il controsoffitto è stato utilizzato per nascondere gli apparecchi e creare un gradevole effetto di luce diffusa. È altresì prevista la possibilità di parzializzare il sistema per ottenere diverse illuminazioni, a seconda delle esigenze e delle ore del giorno.
Tutto l’intervento è stato pensato in un’ottica di alto risparmio energetico e di minimo impatto ambientale. L’ampio utilizzo delle sorgenti Led di nuova generazione ha permesso di ottenere un basso consumo energetico pur avendo una grande efficienza luminosa. L’assorbimento energetico totale dell’intero progetto di lighting design è di soli 3349w per un totale di 246 apparecchi luminosi.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico