Illuminazione a Led, Litek a Venezia senza cambiare le antiche lanterne

Consentirà un risparmio dell’81,4% lasciando immutate le caratteristiche illuminotecniche delle antiche lanterne. Piena soddisfazione dell’Amministrazione Comunale di venezia e della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici. Dopo avere lavorato per anni ai propri prototipi, adeguandoli ai corpi illuminanti presenti in laguna, è stata scelta la Led company italiana Litek (www.litek.it). Già iniziato il refitting delle migliaia di punti luce.

 

Conoscenza, capacità adattive, atteggiamento cooperativo, lavoro di anni focalizzato sui risultati. Questi gli ingredienti che hanno permesso a Litek, società italiana specializzata nella progettazione e produzione di apparecchi e sistemi d’illuminazione a tecnologia Led, di ottenere un risultato di massimo rilievo nel mondo del custom made illuminotecnico. Teatro dell’exploit la città di Venezia, alla quale Litek ha fornito le proprie conoscenze e capacità progettuali in fatto di Led fin dal 2008, anno in cui la scommessa di inserire questa tecnologia in un’area urbana così peculiare faceva sorridere anche i più audaci sostenitori dei nuovi sistemi di illuminazione. Interlocutore operativo della riqualificazione impiantistica una ATI (Associazione Temporanea fra Imprese) guidata dalla multinazionale Citelum, a cui l’amministrazione comunale della città lagunare ha affidato la gestione della illuminazione pubblica per i prossimi 9 anni.

 

Ed è proprio in partnership con i responsabili tecnici della Citelum che Litek ha lavorato in maniera graduale, ma ininterrotta, in quella evoluzione produttiva che ha fornito la corretta soluzione tecnologica. Soprattutto in termini di rendimento energetico. Considerando migliaia di punti luce, il risparmio energetico rispetto al precedente impianto sarà pari all’81,4% consentendo un’economia di oltre 750 kW. Non meno importanti i risultati ottenuti sul piano qualitativo, rigorosamente vagliati a più riprese dai tecnici dell’Amministrazione Comunale e dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici, ai quali premeva lasciare intatte le caratteristiche uniche di colore della notte veneziana.
Una temperatura “romantica” difficile da associare a sorgenti a Led, ma che Litek è riuscita a difendere e a restituire integra, salvaguardando le atmosfere uniche di un patrimonio dell’umanità. Con questo risultato Litek ha dimostrato di saper ricoprire perfettamente un ruolo sempre più richiesto nell’ambito della realizzazione di progetti di illuminazione a Led, sia indoor che outdoor. Quello cioè di partner tecnologico, flessibile e operativo, abile nel dialogare e cooperare con tutti gli attori della filiera (dall’urbanista all’elettricista, dall’energy manager al progettista).

 

E se vestire in modalità sartoriale i progetti di illuminazione è uno degli asset portanti di Litek, non lo sono da meno i suoi prodotti, risultato di ricerca e innovazione. Una gamma compatta e versatile, destinata all’indoor e all’outdoor e che, grazie agli eccellenti valori di performance, sostenibilità ambientale e risparmio energetico raggiunti, si sta facendo apprezzare sempre di più anche fuori dai confini nazionali.

 

La sfida per un’illuminazione sostenibile è appena cominciata e, in un mondo sempre più affamato di luce (per un crescente e inarrestabile numero di strade, aeroporti, centri urbani e residenziali, parchi, impianti sportivi, ferrovie, abitazioni e città) lo spazio entro il quale Litek potrà fare conoscere i propri prodotti, è molto vasto e diversificato. Competenze illuminotecniche e multidisciplinari, best practices e altri fattori distintivi, tutti concentrati in un solo dinamico interlocutore, rendono Litek un player altamente competitivo nel settore delle illuminazione a Led.

 

Vanno poi aggiunte quelle caratteristiche di flessibilità operativa e di dinamismo manageriale di cui dispone, fattori strategici che le consentono, come è successo a Venezia, di muoversi prima e più agilmente della concorrenza. In questi giorni un nuovo catalogo e un nuovo sito web, perni di un marketing più partecipativo e relazionale (che farà largo uso dei nuovi media digitali) sono in fase di realizzazione e saranno operativi entro poche settimane.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico