Illuminazione e sostenibilità al Batimat di Parigi

Batimat, salone internazionale dell’edilizia, si svolgerà quest’anno dal 7 al 12 novembre presso il quartiere fieristico di Parigi Porte de Versailles, dovrebbe riflettere la ripresa. Da sottolineare quest’anno l’importanza della presenza di aziende non solo europee, ma anche internazionali. Italia, Germania, Belgio e Spagna saranno rappresentati in maniera significativa, ma Batimat ospiterà anche una ventina di partecipazioni collettive di paesi extra europei: il Marocco (che, fedele al salone, raddoppierà la propria superficie espositiva), la Tunisia, il Brasile e Singapore sono solo alcuni esempi. La partecipazione internazionale a BATIMAT dovrebbe registrare oltre il 40% di espositori esteri, cioè più di  900, e oltre il 16% di visitatori esteri, cioè più di 60.000 persone.

 

Come già anticipato, Zoom Light è la zona di Zoom Finiture d’interni ed esterni (padiglione 7.2) dedicata all’illuminazione. In piccoli spazi chiusi, la luce verrà presentata in tutte le sue forme: ambiente, gestione, qualità, efficienza energetica e comfort visivo. Anche Zoom Color si occuperà, oltre che di tendenze del colore e dei materiali, di illuminazione.

 

Gli altri spazi dedicati all’innovazione e alla sostenibilità
Particolarmente interessanti quest’annoi il Concorso dell’Innovazione e i Trofei del Design. Batimat conferma il proprio ruolo di rivelatore di Innovazioni e Tendenze.
L’obiettivo del Concorso dell’Innovazione è quello di premiare e promuovere le innovazioni tecniche nell’ambito dei  numerosi settori dell’edilizia.
I Trofei del Design premiano i produttori che lanciano nuovi prodotti progettati in collaborazione con i designer dipendenti da aziende del settore o liberi professionisti.
Nel 2009, sono state presentate 154 innovazioni da 117 espositori e sono stati selezionati 47 prodotti. Alla fine, 27 prodotti sono stati premiati e valorizzati nell’ambito del salone.  
Per rafforzare l’impatto e la visibilità del Concorso, quest’anno lo Spazio Innovazione sarà situato nel padiglione 4 dedicato ai Servizi. Principale elemento di interesse per i visitatori (99%), lo Spazio Innovazione presenterà su 100 mq.  i prodotti selezionati e i vincitori del Concorso dell’Innovazione e dei Trofei del Design. Nel 2009 ha accolto 2.600 visitatori, di cui il 20% internazionali.
La cerimonia di premiazione del concorso avrà luogo il 7 novembre 2011 in serata, nel centro di Parigi, per consentire a ogni espositore premiato di presentare il prodotto vincitore presso il proprio  stand, ma anche presso lo Spazio Innovazione che sarà inaugurato l’8 novembre 2011.

 

Inoltre, in un contesto in cui le normative sono sempre più rigorose, che si tratti di tutela ambientale, sicurezza o ancora accessibilità per le persone a mobilità ridotta, il “building” e le modalità di costruzione affrontano evoluzioni rapide e profonde. Gli operatori del settore devono sviluppare nuove competenze, utilizzare nuove tecnologie, ma anche adattare le proprie pratiche alle nuove modalità costruttive. Ecco perché Batimat proporrà ai propri visitatori molteplici spazi di conferenze, dalle linee editoriali distinte e complementari.
Il Forum Attualità Edilizia su tutti i temi di attualità e normativi: RT 2012, ristrutturazione sostenibile, integrazione del fotovoltaico negli edifici già esistenti, accessibilità per le persone a mobilità ridotta, attuazione dell’approccio globale, riciclaggio e gestione dei rifiuti, ecoprogettazione, finanziamento dei lavori per il risparmio energetico.
Al Congresso per 4 giorni architetti francesi e internazionali di fama internazionale presenteranno i loro progetti di attualità emblematici o esemplari in materia di sviluppo sostenibile. Fra le tematiche sviluppate: la presenza dell’architettura francese a livello internazionale, concetti architettonici su grandi programmi di ristrutturazione, l’architettura d’interni,  abitazioni modello.  
Infine Batimat 2011 giocherà pienamente il proprio ruolo di promotore di talenti proponendo a giovani architetti, vincitori degli “Album des Jeunes Architectes et des Paysagistes” (concorso organizzato dal Ministero della cultura e della Comunicazione e promosso dalla Cité de l’architecture & du patrimoine) di presentare alcuni dei loro progetti, talvolta in modo autonomo, talvolta a fianco dei committenti.

 

Il programma OFF
Parigi è apprezzata dagli osservatori internazionali sia per i suoi monumenti storici che per le sue realizzazioni architettoniche e urbanistiche “modello”.  Batimat ha voluto collaborare con il Comune di Parigi per creare una dinamica che facesse vivere Parigi secondo i ritmi e i colori del salone internazionale, grazie a un programma OFF di eventi importanti in Città e in Regione. I visitatori del salone saranno invitati a seguire un percorso nei nuovi edifici, i monumenti parigini recentemente ristrutturati, i cantieri in corso d’opera… lavori “modello” sia in termini architettonici e di sistemazione degli interni che di innovazioni ecologiche e tecnologiche. Questi percorsi integreranno anche gli show-room parigini degli espositori di ZOOM.

 

Segnaliamo infine “Vivere sui tetti, sopraelevazione sostenibile”: Architectures à Vivre, in collaborazione con Batimat e la Città di Parigi progetta e organizza una mostra evento al Trocadéro sui temi della sopraelevazione di immobili o di case di città, dell’estensione o trasformazione di quelle esistenti.  Questa mostra, ideata principalmente per gli operatori del settore, proporrà risposte e soluzioni alle sfide dell’aumento di densità della popolazione in una metropoli, senza dimenticare le problematiche relative all’efficienza energetica e di costruzione sostenibile.
Scenografia: Nadège Mevel
Paesaggio: Agence TER
Studi di architettura: Jacques Ferrier Architecture, Françoise Hélène Jourda, Philippe Madec, Hamonic & Masson.

 

Leggi la scheda evento

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico