Illuminazione suggestiva e di carattere per il ristorante giapponese Yakiniku Rikyu di Madrid

Tradizione e modernità convivono in perfetta armonia nella cultura orientale, contribuendo al suo particolare fascino, in dialogo tra elementi apparentemente contrapposti e nel contrasto tra gusti e stili differenti.

Questa dualità è alla base del progetto per il ristorante giapponese Yakiniku Rikyu di Madrid, realizzato da Stone Design, caratterizzato dal contrasto tra  il legno di quercia e l’acciaio inossidabile. Gli spazi sono arricchiti da tatami in puro stile nipponico, tessuti, opere d’arte originali per ricostruire fedelmente l’atmosfera di un locale tipico del centro di Tokyo.

Per ottenere questo risultato nulla è stato lasciato al caso, come conferma il progetto di illuminazione, suggestiva e di carattere, per cui gli interior designer hanno scelto modelli Foscarini molto differenti tra loro, sia per ispirazione che per materiale.

Gregg

La sala principale è dominata da una costellazione di Gregg, eleganti lampade in vetro soffiato disegnate da Ludovica e Roberto Palomba. Frutto di approfondita ricerca e dell’evocazione del mondo naturale, la forma di Gregg, leggera ed elegante nella sua asimmetria, ricorda un grande ciottolo levigato dall’acqua.

Come eteree bolle luminose e delicate galleggiano nello spazio, restituendo la sensazione di pace e leggerezza tipica di un giardino zen. L’effetto particolarmente suggestivo è sottolineato dall’interpretazione inedita ed originale di un materiale tradizionale come il vetro, enfatizzato dalla composizione di lampade poste ad altezze diverse.

Spokes

Gli spazi sopra i tavoli sono designati dalle linee di luce ed ombra creati dalle Spokes, lampade in metallo dalla forma morbida e dal volume leggero, di Garcia Cumini. L’ispirazione atting e a diverse suggestioni, dalle antiche lanterne orientali fino alle più domestiche voliere e ai raggi di una bicicletta, da cui il progetto ha preso il nome.

Realizzate in tondino di metallo, uniscono la delicatezza della forma alla solidità del materiale e alla funzionalità della fonte luminosa a LED, che consente sia di illuminare perfettamente il piano che di ottenere giochi di luce ed ombre, proiettati sulle pareti con un effetto magico di moltiplicazione.

 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *