Illuminotecnica e complementi. Cubario dello Studio Brusapasquè

Il cubo: un solido straordinariamente semplice e regolare, simbolo della terra. Isparato a tale figura geometrica e disegnato dallo Studio Brusapasquè in occasione della mostra di prodotti di design in ardesia e marmi della liguria, Cubario è un complemento d’illuminazione originale e ricercato.

 

Keplero nella sua opera Mysterium cosmographicum indaga attorno al tema dei poliedri presenti nella struttura del mondo. Il cristallo di sodio, il comune sale da cucina si dispone in cristalli cubici. Il composto di sei facce può circoscrivere una sfera: due mani che si chiudono, come per conservare un bene prezioso e vivo, possono essere idealmente circoscritte dal cubo. Ogni mano ripiegata è una mezza sfera e le due mani racchiuse ricordano una sfera intera che contiene la luce.

 

L’idea e la memoria dell’infanzia
L’idea di una luce tra le mani chiuse ci porta alla nostra infanzia, al tempo in cui vedevamo le lucciole sui prati intorno al lago e correvamo per riuscire a prenderle e per qualche secondo le conservavamo tra le mani.
Attraverso questa realizzazione lo Studio Brusapasquè afferma la sua primazia ed esperienza anche nel design delle pietra e dell’illuminazione creando un pezzo più unico che raro.

 

Informazioni
www.brusapasque.it

 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *