Illuminotronica 2015, luce 4.0 e tecnologie per il benessere

Illuminotronica 2015 affronta, ogni anno, edizione dopo edizione, nuovi temi legati all’illuminazione. La luce influenza naturalmente l’orologio biologico dell’uomo, condizionando i livelli di concentrazione e di produttività, così come il benessere e l’umore di ciascuno di noi. L’intensità della luce è infatti in grado di aumentare (o diminuire) la produzione di melatonina e di serotonina, responsabili dell’alternarsi del ciclo sonno-veglia, e di agire su temperatura corporea, battito cardiaco, ormone della crescita e altri processi fisiologici.

Ecco perché si sente sempre più spesso parlare di Human Centric Lighting, ovvero di illuminazione a servizio dell’individuo. Una corretta illuminazione è infatti alla base del benessere delle persone, a casa come in ufficio, nelle scuole come negli ospedali.

La terapia della luce (light therapy) è considerata addirittura una cura in campo medico. E già si sono rilevati risultati importanti nei confronti di disturbi del sonno, depressioni, problemi di jet-lag ecc.

Human Centric Lighting e Technologies
Le tecnologie “Human Centric” saranno al centro di Illuminotronica 2015 – l’unica mostra-convegno professionale in Italia dedicata al “visibile” e alle sue applicazioni in programma dall’8 al 10 ottobre a Padova – attraverso una serie di iniziative, dibattiti e aree espositive.

Dalle tecnologie di controllo e pilotaggio dell’intensità delle sorgenti luminose alle soluzioni domotiche per il monitoraggio e la gestione degli ambienti, dall’utilizzo della luce dinamica e della cromoterapia all’adozione di sistemi intelligenti, LED, sensori e tecnologie wireless pensati per rendere ogni ambiente più confortevole e sicuro.

Tra gli appuntamenti in programma si segnalano:
– La corretta illuminazione in ufficio e sul luogo di lavoro
Venerdì 9 ottobre, ore 12.30
– Human Centric Lighting: l’influenza della luce sull’uomo
Venerdì 9 ottobre, ore 10.00
– Effetto luce: punto di partenza o punto di arrivo
nella progettazione illuminotecnica?
Venerdì 9 ottobre, ore 15.30

Con lo Smart Lighting si risparmia fino al 90%
Secondo un recente studio dell’analista di mercato Gartner, le installazioni di smart lighting passeranno da 46 milioni nel 2015 a 2,54 miliardi nel 2020. Dietro questo boom vi sarebbero le tecnologie e le applicazioni Internet of Things (IoT). Lo smart lighting prevede infatti che il sistema di illuminazione sia connesso a una rete, per poter gestire la luce in modo centralizzato, creando diverse situazioni e molteplici scenari luminosi. Stando allo studio, lo smart solid state lighting – specialmente in applicazioni di tipo office o industriale – può potenzialmente ridurre fino al 90% dei costi energetici. Per ottenere questi risultati, però, un sistema di illuminazione intelligente deve basarsi su alcune tecnologie fondamentali: LED lighting; sensori e sistemi di controllo; wireless e IoT; intelligenza e soluzioni “smart” in generale.

Illuminazione 4.0
Lo smart lighting sarà al centro di Illuminotronica 2015 – l’unica mostra-convegno professionale in Italia dedicata al “visibile” e alle sue applicazioni in programma dall’8 al 10 ottobre a Padova – attraverso una serie di iniziative, dibattiti e aree espositive.
Dalle tecnologie di controllo e pilotaggio della luce alle soluzioni di alimentazione e interconnessione, dall’utilizzo di LED e OLED all’adozione di sistemi intelligenti, sensori e tecnologie wireless.

Tra gli appuntamenti in programma si segnalano:
– LED e OLED a confronto nel lighting design
Giovedì 8 ottobre, ore 12.00

– Lighting Cognitivo: reti di sensori integrate per leggere l’ambiente
Venerdì 9 ottobre, ore 12.00

Thermal Management: dai materiali ai solving approach
Venerdì 9 ottobre, ore 14.00

Per maggiori informazioni:
www.illuminotronica.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico