I=N=V=O=C=A=T=I=O=N (I call your image to mind)

La luce e la sua infinita spettacolarità sono le protagoniste dell’evento collaterale – espressamente realizzato per Euroluce 2009I=N=V=O=C=A=T=I=O=N (I call your image to mind), firmato dall’artista inglese Cerith Wyn Evans che ha come sfondo il Giardino della Triennale di Milano

L’opera, un vero e proprio omaggio dei Saloni alla città, sottolineando lo stretto legame che intercorre tra la manifestazione fieristica e il territorio urbano, consiste in una scultura al neon di circa 7 metri di diametro, un lungo tubo che si attorciglia su se stesso a formare una nuvola luminescente che sembrerà galleggiare nell’aria in un dialogo tra il percepito e il grado di familiarità dell’osservatore verso la luce in termini spaziali e temporali.

Così la descrive lo stesso autore: “Le bruciate tracce di fonti luminose echeggiate come dei fantasmi nella memoria delle nostre tecnologie analogiche, recentemente rese antiche, sono la fonte e l’ispirazione di quest’opera. Sospeso a questa severa architettura storica, invoco numerevoli e innumerevoli eventi di luci, la traiettoria di un fuoco d’artificio, la scansione di un cellulare che cerca di immortalare la scia di un jet alto nel cielo alto. Saluto le lucciole, i loro sconcertanti modi caotici, fantastico sull’intreccio che le sottili forme di comunicazione insegnano e che noi non sappiamo cogliere, fallendo costantemente. Quali altre risorse, quali altre energie sono ancora non sfruttate e non dette? Chissà! È solo elettricità. Ancora ricerca sulla luce!”

 

 

I=N=V=O=C=A=T=I=O=N
(I call your image to mind)
Dal 22 aprile 2009
Giardino della Triennale di Milano – viale Alemagna 6, Milano

 

dal 22 al 27 aprile
ore 10,30 – 23,00

dal 28 aprile
ore 10,30 – 23,00 (chiuso il lunedi’)

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico