La luce come elemento di benessere nel Centro per l’infanzia a indirizzo artistico e musicale

Il Centro per l’infanzia a indirizzo artistico e musicale, primo in Italia con questo modello pedagogico, nasce dalla ristrutturazione, a cura di Gruppo FON architetti, degli edifici della Fondazione Luigi Bon di Colugna di Tavagnacco in provincia di Udine.

Il Centro propone un innovativo percorso educativo per bambini dai 3 ai 6 anni attraverso la musica e le arti espressive (come danza e teatro) ed è il progetto più recente di una “filiera musicale” creata dalla Fondazione Luigi Bon per accompagnare lo studente fino al primo inserimento nel mondo del lavoro artistico.

Questo contesto così particolare ha previsto molteplici interventi illuminotecnici, realizzati dall’azienda OLEV che ha anche sostenuto il progetto: dalle aree comuni e di passaggio alle aule di musica fino agli uffici, gli spazi si presentano molto diversi tra loro per destinazione d’uso e modalità di fruizione.

L’impegno dei progettisti è stato quello di creare ambienti che potessero offrire non solo un’illuminazione corretta ma anche un’esperienza sensoriale, trasformando la luce in elemento di ricordo e motivo di gioco: coerentemente alla mission del Centro, anche l’architettura è stata infatti studiata con l’obiettivo di incoraggiare i bambini a esprimersi e viaggiare con l’immaginazione.

Un progetto responsabile, reso possibile grazie alle soluzioni OLEV, che ha fornito tutti i sistemi declinando numerose funzioni: alle lampade Sword, inserite come luce lineare nelle aule musica, si aggiungono prodotti custom realizzati appositamente per valorizzare gli interni e favorire la loro vivibilità. Tra questi in particolare le lampade a sospensione bianche dall’ampia forma circolare, scelte per gli spazi collettivi, nell’immaginario infantile possono diventare grandi dischi volanti.

Originale è anche la soluzione della luce che filtra attraverso i vetri colorati diffondendo un’atmosfera magica.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *