Lampade a incandescenza, dal 1 settembre stop alla produzione

È l’ultima parte della messa al bando e riguarda le lampade di potenza inferiore a 60 W. Dal 2009 a oggi in Italia è incorso l’adeguamento a una normativa comunitaria e sta bloccando gradualmente la produzione delle lampade a incandescenza, partendo da quelle da 100 W o più nel settembre 2009, arrivando a quelle da 75 W nel settembre 2010, poi quelle da 60 W nel settembre 2011. Leggi anche l’articolo Risparmio energetico. Lampadine a incandescenza da 60 watt, in pensione!
Ora, dal 1 settembre 2012 è il turno di tutte le altre.

 

L’interruzione della produzione delle vecchie lampade a incandescenza fa parte del recepimento della normativa comunitaria approvata dagli Stati membri dell’Unione Europea, su proposta della Commissione Europea, nel dicembre 2008. La normativa stabiliva una road map annuale a partire dal 2009 fino al 2012.
Per un po’ di tempo sarà ancora possibile trovare nei negozi lampadine da 40 o 50 W, in attesa che il materiale in magazzino si esaurisca. Ma per quanto riguarda la produzione tutte le lampade a incandescenza (poche le eccezioni) dovranno essere sostituite da quelle a fluorescenza o da quelle alogene.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico