Lampade a Led. Design e tecnologia di Olo Multilayer

Un nuovo brand nato nel 2010 capace di cogliere le esigenze contemporanee e trasformarle in realtà originali e funzionali: questo è OLO Multilayer. Nato attingendo al bagaglio di esperienza di OMT, azienda bresciana che da quasi 40 anni opera nel settore della pressofusione e della componentistica per l’illuminazione, questo marchio si propone di presentare al mercato nuovi oggetti luminosi multifunzionali.

 

Il concetto originale su cui si basa l’attività di ricerca di OLO è quello delle “Lampade multilayer”, quasi tutte con tecnologia Led, ispirate ai più innovativi oggetti tecnologici che racchiudono in sé molteplici funzioni oltre a quella, basilare, di fare luce.
Le lampade OLO, essenziali e dalle funzionalità sincroniche, arredano e semplificano l’abitabilità degli ambienti, rispondendo ai reali bisogni di praticità e organizzazione dello spazio. OLO vuole rompere le barriere del sempre più sovraffollato mondo dell’illuminazione: per fare questo, si impone di ridurre al minimo gli sprechi e gestire la complessità chiarendo quali sono i reali bisogni del consumatore e producendo oggetti che li soddisfino in simultaneità.
Book & Light, Bibo, Wookyee: tre creazioni del designer Telonius Whitehead, con diverse versioni e caratterizzate da una forte energia e multifunzionalità creativa, vediamoli nel dettaglio.

 

Book & Light. È una lampada a Led da lettura, luce di cortesia e porta-libri. Caratteristica del design di Book & Light è la composizione formale semplice, definita
da geometrie primarie. Il minimalismo formale dell’oggetto, però, rappresenta solo l’involucro estetico del prodotto, che si apre, per l’osservatore attento, ad una seconda, più complessa lettura: quella dell’oggetto high-tech multifunzionale. Questa diventa percepibile attraverso vari aspetti legati alle caratteristiche dell’oggetto: nelle due Luci a Led, frontale e laterale, azionabili in modo autonomo, nei sensori a sfioro che fungono da interruttori della lampada e nel volume cilindrico presente sulla faccia orizzontale, che si presenta come la classica manopola di regolazione, in realtà ruota in modo eccentrico e spostandosi avanti o indietro per permettere di posizionare sul piano della lampada più o meno libri. Disponibile in 6 colori ed anche nella versione lampada da terra.

 

Bibo. È una lampada con torcia estraibile anti black out. Grande attenzione è stata dedicata alla parte elettronica e allo studio delle fonti luminose di questa lampada: sono a LED, con colore di luce molto diversa: azzurra la torcia estraibile, bianca e abbastanza calda la lampada fissa. Bibo assicura un ottimo livello di illuminazione e un ambiente soffuso di luce gradevole. La torcia si accende automaticamente in caso di black-out e la sua luce azzurrina segnala immediatamente la presenza di un problema. Prevista in 5 colori e anche nelle versioni da parete, applique e da soffitto.

 

Wookyee. Wookyee è un raffinato sistema aperto che permette di giocare con infinite possibilità di personalizzazione. Può essere considerato il manifesto della filosofia progettuale di Telonius Whitehead e della strategia di design di OLO Multilayer. La configurazione base di Wookyee è una interessante ed innovativa specie di ibrido, una sorta di speciale connubio a metà tra sospensione e piantana. In una successiva evoluzione, la piantana assume una nuova funzione: quella del suono. La versione Wookyee sound è infatti dotata di diffusori acustici comandati a distanza da un sistema wireless. Per aggiungere anche l’elemento architettonico a questo connubio tra forma e tecnologia, è prevista anche una versione Wookyee wall, che funziona come sistema di divisione dello spazio abitativo.
La struttura luminosa di Wookyee si basa principalmente su barre plastiche elettrificate che si connettono a fonti luminose di due tipi:a strisce di LED ad alta luminosità da 11W (880im) e a Led di potenza corredati da un dissipatore (Led di 32W max/2000lm, equivalenti a ca 150W convenzionali). I dischi luminosi sono a loro volta mascherati da filtri rotondi di 40 cm di diametro, realizzati in diversi materiali: plastica, alluminio e tessili. Le lampade a Led si accendono mediante due interruttori a sensori posizionati in uno dei dischi luminosi.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico