Lampade a sospensione. Axo Light per il World Oriented Kitchen Restaurant

W.O.K. (World Oriented Kitchen) Restaurant a Roma è distribuito su una superficie di 150 mq divisi su due livelli. Lo spazio, progettato da Daniela Colli dello studio Colli+Galliano Architetti, rispecchia la vocazione cosmopolita dell’offerta gastronomica, basata su diverse contaminazioni culturali.

 

La disposizione dello spazio è funzionale alle aree di lavoro e di accoglienza, queste ultime diverse secondo le fasce del giorno.
Grandi vetrate sul fronte per accentuare il sapore metropolitano del ristorante e, per contro, un ambiente interno più raccolto e intimo determinato da pavimenti in cemento cerato e cemento di luna per pareti e soffitti in colore moro con polveri dorate accese da lampade a sospensione in tessuto (collezione Muse di Axo Light) che fanno il verso alle lanterne cinesi.
Al piano terra un bancone lineare in alabastro retro-illuminato svolge il doppio servizio di bar al mattino e area self service per la pausa pranzo.
Adiacente al bancone la cucina, completamente a vista, protetta da una grande lastra di vetro.
Il vano scala ha struttura in acciaio e legno wengé con parapetto in cristallo e pareti grafiche che illustrano il menù.

 

Progetto
Daniela Colli
Colli+Galliano Architetti
www.collidaniela.com

Foto
Matteo Piazza
www.matteopiazza.com

 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico