Lampade Led, sette novità Verbatim per il risparmio energetico

Verbatim ha rilasciato oggi sul mercato sette nuove lampade Led a risparmio energetico. Queste lampade, la cui durata di vita è superiore alle 35.000 ore, permettono un risparmio energetico tra il 70% e l’85% rispetto alle equivalenti fonti luminose convenzionali. Sono state progettate per essere il naturale sostituto delle lampade a incandescenza, delle lampade alogene e delle fluorescenti compatte (CFL).

 

Cinque di queste nuove lampade sono faretti con attacchi GU10 e tensione di rete di 200-240VAC. Possiedono una potenza da 4W a 8W e sono la soluzione ideale per sostituire le tradizionali lampade da 20W a 60W. La temperatura di colore varia dai 2700k (warm white) ai 5300k (cool white) con indice di resa cromatica (CRI) che spazia tra 75 e 80 a seconda del modello.
Il nuovo faretto MR16 con attacco GU5.3 opera con 12V a corrente alternata o a corrente continua. Questa nuova lampada da 6,5W è stata realizzata per sostituire le convenzionali lampade da 20W e ha una durata di vita stimata di 35.000 ore. La sua temperatura di colore è di 4200k (cool white) e un indice di resa cromatica di 75.
Con un attacco E27 (a vite), la nuova lampada R63 8W di Verbatim è la più potente tra queste nuove lampade Led. Soluzione ideale per sostituire lampade convenzionali da 60W, permette un risparmio energetico fino all’80%. Esattamente come le lampade MR16, il suo indice di resa cromatica è di 75, la durata di vita di 35.000 ore ed è regolabile (dimmable).
Con la sola eccezione dei due modelli GU10 da 5,5W, tutte le nuove lampade di Verbatim sono regolabili.

 

Tutte le lampade Led di Verbatim sono costituite da rivestimenti di fosforo applicati a Led blu; così facendo sono in grado di creare un ampio spettro di luce bianca. Le lenti all’interno concentrano la luce e i circuiti incorporati indirizzano la luce Led in maniera efficiente, rendendo così possibile un importante risparmio energetico in grado di pareggiare gli iniziali costi delle lampade anche grazie alla loro lunga durata di vita. In Europa, l’illuminazione domestica e negli uffici costituisce circa il 20% di tutti i consumi elettrici, questo significa che il passaggio all’illuminazione Led può portare a un forte impatto sul risparmio e una drastica riduzione del carbon footprint. Diversamente dalle lampade compatte fluorescenti, che contengono mercurio, le lampade Led non contengono alcun tipo di materiale dannoso.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico