Le finestre del Duomo

Il Duomo di Milano risplende di luce propria. E dall’interno porta verso l’esterno lo splendore delle sue vetrate. Come una lampada sacra. Come un grande cuore che illumina idealmente tutta la città.
Lo Studio Castagna & Ravelli ha pensato che il simbolo religioso, ma anche civile, di Milano non potesse essere trattato come un qualsiasi altro monumento. Che non si potesse trasformarlo in qualcosa d’altro: in un banale schermo o in un supporto o in uno sfondo per installazioni di vario tipo. E che quindi non si dovesse illuminare dall’esterno. Ma che dovesse diventare, esso stesso, fonte di luce. Simbolicamente, per il valore sacro del luogo, e materialmente, dato che il Duomo è il grande fondale teatrale della piazza.
Una luce interna rende visibili all’esterno disegni e colori dei vetri istoriati della facciata e dell’abside, mostrando a tutti la loro bellezza. Sottolinea e valorizza festosamente qualcosa davanti a cui moltissimi di noi passano ogni giorno, senza assegnarvi il giusto valore.
In più di seicento anni di vita del Duomo, è la prima volta che si illuminano le vetrate in questo modo, se si escludono un tentativo fatto in epoca napoleonica (ovviamente con i mezzi di allora) e un’installazione del 1962 che riguardava soltanto la vetrata dell’abside.
Stavolta invece si sono illuminate tutte le tre grandi vetrate dell’abside, le più antiche della cattedrale del Duomo e anche le più grandi del mondo, così che le storie raccontate dagli splendidi colori dei vetri escano dall’oscurità in cui abitualmente sono immerse alla sera e si riaccendano di vita.

 

SCHEDA PROGETTO

Nome del progetto
Luce sacra

Progettisti
Castagna & Ravelli con Iacopo Tiscar

Allestimento
Anfossi

Produzione
GiemmeEventi

 

Tutte le immagini del progetto: 1, 2, 3, 4.

 

In collaborazione con Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano e Philips.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico