Le soluzioni illuminotecniche per Rolls Royce Motor Cars sono di Occhio

Occhio fa scintillare le vetture di lusso della prestigiosa casa automobilistica britannica, e ne illumina le tappe del tour mondiale. La Rolls-Royce Motor Cars è considerata la casa produttrice di automobili di lusso più esclusiva al mondo ed è sinonimo di eleganza intramontabile, eccellente qualità e straordinaria raffinatezza dei particolari. Al Salone Internazionale dell’automobile di Ginevra del 2013, il tradizionale marchio britannico ha presentato l’attesissima Wraith che, con i suoi 632 CV di potenza, si afferma come la Rolls-Royce più potente di tutti i tempi.

 

In linea con il design di altissimo livello delle vetture, per l’illuminazione dello stand fieristico di 726,51 mq di superficie sono stati scelti diversi apparecchi d’illuminazione del sistema Occhio. È stato così possibile porre in risalto in modo ottimale le diverse aree funzionali, attraverso la disposizione coerente e armoniosa dal punto di vista formale di faretti da incasso e da installazione superficiale, lampade a sospensione e faretti su binario.
Il cielo sovrastante questa ampia superficie di presentazione centrale era costituito da uno specchio a soffitto con illuminazione a Led modulare per creare un’illuminazione di fondo diffusa con una luminosità paragonabile a quella della luce diurna (6000 K). Per l’illuminazione d’accento, il cielo era stato inoltre dotato di 14 raffinati apparecchi d’illuminazione a soffitto della serie Sento: gli apparecchi d’illuminazione a soffitto Sento faro singolo con alogene agli ioduri metallici da 70 watt (3000 K) generavano, con un’altezza del soffitto di 4,50 m, una potenza luminosa sufficientemente elevata da far »scintillare« le automobili esposte.
Il settore centrale era affiancato da nicchie a mezza altezza leggermente appartate per consulenza, vendite e spazi ricreativi (Atelier, Sales, Lounge e Bar). Per quanto riguarda le soluzioni illuminotecniche, la sfida consisteva nel sottolineare il carattere invitante di queste zone con un’illuminazione accentuata che non producesse effetti abbaglianti.  Angoli di diffusione ben definiti nell’illuminazione a proiezione delle pareti e sviluppi della luminosità sapientemente controllati segnavano chiaramente il passaggio fra una zona e l’altra.

 

D’importanza centrale soprattutto nel settore Atelier era la resa ottimale dei colori poiché in quest’area l’attenzione era focalizzata sui campioni dei materiali e dei colori di vernici e interni. Grazie all’impiego del Led high flux (CRI 85) di Occhio, anche in condizioni di illuminazione dimmerizzata, è stato possibile creare una percezione fedele dei colori dei campioni.

 

Massima efficienza energetica, semplicità d’uso e riutilizzo
Durante il Salone Internazionale dell’automobile di Ginevra non solo le carrozzerie di lusso, ma anche lo stand fieristico ha fatto furore. Nei prossimi 3-4 anni esso accompagnerà anche le tappe del tour europeo della Rolls Royce, come il prossimo settembre alla IAA 2013 e al Salone dell’Auto di Parigi del 2014. Anche sotto questo aspetto, si sono rivelate decisive per la scelta del sistema d’illuminazione Occhio da parte dei partner incaricati dell’esecuzione anche considerazioni di carattere pratico: e così, oltre all’efficienza energetica richiesta, anche la semplicità della tecnologia di comando e la precisione d’uso hanno giocato un ruolo importante, oltre alla facilità di revisione dei faretti prima dell’immagazzinamento e del successivo riutilizzo. Inoltre il meccanismo brevettato da Occhio per la sostituzione del chip del Led non solo consente un’elevata flessibilità nella scelta del colore della luce, ma prevede anche la possibilità di upgrade successivo degli apparecchi d’illuminazione in caso di ulteriore avanzamento della tecnologia Led.


www.occhio.de



Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico