Led, Led e ancora Led. Frost and Sullivan: è il futuro dell’illuminotecnica

“Il mercato mondiale dei Led vedrà una forte espansione, guidata principalmente dagli sviluppi tecnologici, questi sviluppi renderanno possibile una più ampia applicazione nel campo dell’illuminazione e saranno ulteriormente rafforzati dalle misure adottate dalle autorità per sostenere i sistemi di illuminazione efficienti dal punto di vista energetico. Allo stesso tempo, i fornitori a livello globale stanno lavorando per aumentare la qualità delle lampade a Led, migliorandone l’efficienza, la qualità della luce emessa, la resa di colore e la gestione termica”. Questa la dichiarazione di Neetha Jayanth, analista di Frost & Sullivan, società globale di consulenza per lo sviluppo economico di impresa, che ha condotto a livello europeo l’analisi intitolata “World Led lighting market”.

 

Vediamo nel dettaglio l’analisi.

 

In Italia si è assistito a una crescita immediata del mercato dell’illuminazione a Led tanto che molto presto potrebbe trasformarsi in un autentico “boom”, con l’estensione delle lampade ai settori residenziale e di strutture di ospitalità. Attualmente il nostro paese controlla il 16,3% del mercato europeo, per un totale di 12,8 milioni di euro.
L’Europa, con una domanda crescente alimentata dalle politiche favorevoli all’illuminazione a risparmio energetico, rappresenta il secondo mercato a livello globale, attestandosi a quota 78,4 milioni di euro. Germania, Regno Unito e Francia seguono l’Italia in testa. Il mercato globale della tecnologia Led ha generato un volume d’affari per 343,3 milioni di euro nel 2010 e stima che questa cifra raggiungerà quota 1.325 milioni di euro nel 2017. Da una iniziale penetrazione del mercato dell’illuminotecnica pari al 3%, i diodi a emissione luminosa sono diventeranno la tecnologia dominante per l’illuminazione nel futuro.

 

Nell’immagine di apertura Strømer (a Sandnes in Norvegia), un muro di Led interattivo che trasforma le ombre in luci. Basato sul prototipo Dobpler dell’architetto Stig Skjelvik, il display si illumina quando le persone percorrono il tunnel pedonale Sandnes Sentrum, lasciandosi alle spalle sentieri illuminati. Costruito nell’ambito del progetto Capitale Europea della Cultura 2008.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico