Light art, Massimo Marzorati: le immagini dell’installazione di luce Seart

In febbraio, ad Abitare il mare all’interno di Seatec Compotec, è stata visibile Seart, installazione dell’architetto Massimo Marzorati con Grandi Architetture & Partner.

 

Così Massimo Marzorati riassume la filosofia che guida Seart: “La filosofia progettuale di Seart nasce dall’idea di mostrare ciò che l’occhio, a opera compiuta, osserva e dalla quale viene appagato, rivelando nel contempo come la progettazione del light emotion non possa esimersi da un’accurata quanto tecnologica preparazione. Nasce così l’idea di uno spazio capace di far riflettere su come emozione e tecnologia siano specchio l’una dell’altra. Lo spazio quindi viene diviso per mostrare a tutti coloro che, stupiti dall’arte dell’illuminazione, vogliono conoscere  i segreti della tecnica che ne fa da retroscena. Un’ esperienza didattica, un viaggio che porterà il visitatore ad addentrarsi nei minimi dettagli dell’innovazione, fino a scoprire i particolari che ad occhio inesperto passano inosservati. D’altro canto la magia della luce unita alla realtà tecnologica crea un’opera d’arte che viene realizzata per stupire e incantare chi si trova a osservarla. Le parti poste l’una di fronte all’altra si spogliano delle vesti che solitamente l’occhio è abituato a vedere fino a seguire il percorso inverso della loro fase realizzativa. Protagonista la luce, i visitatori hanno provato l’emozione di muoversi e sostare all’interno di uno spazio in costante mutazione cromatica”.

 

Massimo Marzorati, coordinatore di progetti illuminotecnici di grande prestigio in settori quali, beni culturali e architettonici, grandi opere, infrastrutture, opera in collaborazione con importanti studi di architettura quali, per citerne solo alcuni, Studio Gregotti, Studio Italo Rota e Alessandro Perdetti, Studio Aldo Rossi, Studio Gardella.
Marzorati ha inoltre fornito la sua consulenza per mostre e manifestazioni a Palazzo Zabarella di Padova, tra le quali
– Boldini, 2005;
I Macchiaioli, 2004;
Picasso, 2003;
Il Liberty in Italia, 2002;
Mengs, 2001;
Gian Lorenzo Bernini, Caravaggio e i suoi e Francesco Hayez, 1999.

 

Ha studiato la nuova illuminazione del museo diocesano di Pienza e altri. In qualità di responsabile immagine, sin dal ’92 ha seguito la progettazione e la direzione lavori di allestimenti fieristici nazionali e internazionali quali:
– Intel ed Euroluce a Milano;
– Light + Building a Francoforte;
– Matelec a Madrid;
– LumiVille a Lione;
– Elec a Parigi;
– Mosca.

 

Partecipa al comitato di redazione della pubblicazione periodica Disano Lighting Magazine. Vive e lavora a Milano.

 

Grandi Architetture & Partner si è avvalso della collaborazione di: Avanzini Group, Barrisol Hartman Consulting, Eyeon, Griven e Status per la realizzazione dell’opera.

 

 

Nell’immagine di apertura Massimo Marzorati illustra Seart, ad Abitare il mare

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico