Lighting design. Gruppo Status: le video-interviste ai designer

Dopo Euroluce 2011, Gruppo Status presenta un video racconto che entra nel mondo dell’illuminazione e lascia parlare i prodotti (lighting products), le loro caratteristiche, i loro designer (lighting designer).

 

Clicca nell’immagine sotto per vedere le video interviste ai designer.

 

Leggi l’altro articolo sui prodotti presentati a Euroluce 2011

 

Il design di qualità e la tecnologia innovativa, peculiarità dei prodotti Status, prendono forma nelle parole dei protagonisti. Alexander Nava, Claudio Bignazzi, Gianpietro Tonetti, Massimo Marzorati, Emanuela Venturini e Angelo Cortesi sono i designer di fama internazionale che firmano alcune delle novità 2011 per la linea Status e si raccontano nelle interviste. La luce diventa elemento d’arredo e di decorazione, le lampade oggetti di design che illuminano e scaldano lo spazio, concept innovativi, dove predomina l’uso dei LedClicca sull’immagine sotto per vedere le video interviste ai designer.

 

 

I designer e i loro prodotti
Alexander Nava, il giovane designer dal respiro cosmopolita nato in Italia, oggi residente ad Amburgo, presenta Open Level: un lampadario a soffitto con una base specchiante dai tratti netti e dalle forme pure. Un’installazione dall’estetica raffinata, dove spicca la tecnologia Led di ultima generazione.

 

Le forme classiche del vetro caratterizzano Eva presentata da Claudio Bignazzi. Il designer e architetto milanese sceglie una linea pulita, accogliente e accattivante. Forse un frutto, forse una goccia di luce (light drop): una forma per nulla invasiva che avvolge morbida e sinuosa la fonte luminosa.

 

Ring è la lampada a sospensione creata da Gianpietro Tonetti, designer con una forte propensione alla ricerca e un passato da consulente nel mondo dell’interior design. Tecnologia innovativa, dal forte potere illuminante, dà vita a una lampada dalle applicazioni infinite

 

Massimo Marzorati, architetto e lighting designer milanese, firma Bladelight. Grazie al gioco di luce (light game), venature e texture tridimensionali si plasmano e mostrano la loro matericità: su una superficie specchiante, Led di ultima generazione fanno vivere materiali architettonici innovativi.

 

Onirico è Pier, il lampadario disegnato dalla designer-artista Emanuela Venturini. Una cascata di petali che rifrange e ridistribuisce la luce, una forma d’arte che dà alla tecnologia Led una veste armoniosa e poetica.

 

Il designer milanese Angelo Cortesi sceglie forme semplici e minimali con Fluet, una lampada da tavolo sottile e affusolata: un supporto cilindrico, un’esile asta inclinata e una calotta ruotante rappresentano l’espressione sintetica della luce.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *