Lighting design, lighting management. Progetto per la città di Beaune

Ultimamente va molto di moda: la città è il luogo ideale per la messa in scena di regie luminose spettacolari (ma anche funzionali). E alcuni risultati sono eccellenti. Per esempio, a Beaune, cittadina francese antica capitale dei Duchi di Borgogna, un suggestivo percorso di luci e videoproiezioni sulle facciate degli edifici accompagna il visitatore alla scoperta della storia e delle architetture locali.

 

Lighting project e lighting management
Il progetto di illuminazione urbana porta la firma del lighting designer Jean-Francois Touchard, con la collaborazione di Jose Cristiani, per la parte multivideo. I sistemi luminosi utilizzati sono firmati iGuzzini: apparecchi di ultima generazione, dotati di ottiche altamente performanti, sorgenti luminose Led che permettono di ridurre i consumi del 47%, e componenti elettronici in grado di connettere gli impianti ai sistemi di lighting management creando una luce che apporta significativi contributi nella lettura degli spazi cittadini, nell’identificazione degli stili, nella valorizzazione delle diverse identità architettoniche. Le luci si accendono e si spengono automaticamente, l’intensità varia quando i sensori di luminosità rilevano il livello di luce naturale, le esigenze di manutenzione vengono segnalate nei tempi necessari a garantire il corretto funzionamento degli apparecchi nel tempo.
I sistemi illuminanti impiegati sono apparecchi seriali ad alto contenuto tecnologico e strumentazioni progettate ad hoc per rispondere alle esigenze specifiche.

 

Nel dettaglio…
Tutto si accende in un cammino lungo due chilometri: “Illuminare Beaune – dice Jean-Francois Touchard – ha significato innanzitutto rendere le luci il più possibile dirette e vicine agli edifici per dare la sensazione che la luce esca dalle pareti. I Led sono stato utilizzati non solo per il risparmio energetico, ma anche per la particolare dolcezza della loro luce, scelta nella tipologia bianco caldo. I Led sono ideali anche perché Beaune è una piccola città, le strade sono larghe dieci metri, si è sempre molto vicini agli edifici e la loro illuminazione morbida ci ha permesso di rispettare questa vicinanza. Per la segnaletica invece abbiamo scelto il sistema Rgb, a illuminazione dinamica. I box in cui sono sistemati i proiettori sono anche postazioni web alle quali è possibile connettersi via bluetooth per ottenere informazioni turistiche”.

 

Il percorso pedonale tra le mura è illuminato con proiettori Platea a Led Rgb (design Piero Castiglioni e Mario Cucinella). Ogni proiettore è indipendente e la sua luce cambia colore a seconda dello scenario, il che consente di ottenere un percorso dinamico composto da fasci colorati; l’onda di luce che si crea in questo modo si propaga nel cuore della città e lungo i bastioni, valorizzati anche da altri proiettori. Gli incassi da terreno sono i Light Up Walk Pro (design Jean Michel Wilmotte) e Led Plus contribuiscono, grazie ai fasci serrati, a sottolineare la verticalità degli edifici.
I proiettori MiniWoody, Woody e MaxyWoody (design Mario Cucinella) e  Linealuce (design Jean Michel Wilmotte) sottolinenano i dettagli architettonici ed esaltano tutte le costruzioni, anche con l’uso di applique.
Il Municipio è illuminato con sistemi Glim Cube Rgb (design Piero Castiglioni) collocati nel telaio delle finestre. Lo speciale programma che gestisce e collega le numerose apparecchiature (del tipo Master Pro) ha il vantaggio di essere un sistema aperto che permette di personalizzare gli eventi e i siti programmando scenari colorati con effetti guidati da un timer.

 

In questa città dall’architettura straordinaria volevo riproporre un percorso di luce che desse l’idea di una passeggiata”, spiega Jean François Touchard. “Così, ho creato un percorso scegliendo una trentina di siti e collegandoli tra loro attraverso delle segnaletiche colorate. Inoltre, abbiamo creato videoproiezioni che mostrano la storia degli edifici sui quali vengono proiettate. Otto filmati da cinque minuti ciascuno che hanno richiesto il lavoro di una decina di grafici per diversi mesi”.

 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico