Lighting town. Illuminotecnica site specific: lo skate park di Alingsås

I progettisti dell’illuminotecnica si radunano, da tutto il mondo, e la città diventa “città della luce”. Led, lampade fluorescenti e urban lighting: l’emozionante spettacolo di luci realizzato da Giovanni Traverso dello studio Traverso-Vighy di Vicenza per lo skate park di Alingsås, in Svezia. 

 

Fondata nel 1616, Alingsås è una cittadina che ha saputo conservare il suo carattere idilliaco e intimo con le sue antiche case di legno, ma dalla vita sociale vivace tanto da essere soprannominata “Café Town”.
A partire dall’anno 2000, ogni mese di ottobre si trasforma in una “città della luce” ospitando l’evento “Lights in Alingsås”, che raduna progettisti illuminotecnici da tutto il mondo chiamati a realizzare installazioni di luce site specific in differenti contesti urbani, dalle facciate ai parchi e alle attrezzature sportive. Tanto che, con oltre 75.000 presenze ogni anno, quella di Alingsås è diventata una delle più importanti manifestazioni del nord Europa dedicate alla luce.

 

Fra i progettisti invitati all’edizione dell’inverno 2009, nell’ambito del workshop organizzato dall’associazione PLDA, Giulio Traverso dello studio Traverso-Vighy di Vicenza si era misurato sul tema urban nature realizzando un’illuminazione scenografica dinamica allo Skate Park
Da un confronto iniziale con gli skater e biker locali era emerso come i movimenti circolari dello skatare e il ritrovarsi completamente circondati dalla natura desse loro concentrazione e relax. Da queste considerazioni aveva preso forma il concept, che mirava ad amplificare queste esperienze emozionali traslandole all’interno dello skate park utilizzando a tale scopo il medium luce.
Lo show, basato sul ritmo di suoni naturali, alternava luce soffusa a emozionanti e improvvisi effetti di luce, passando da un’illuminazione diurna sino ad arrivare all’oscurità completa, comunque resa leggibile grazie a una griglia di punti UV illuminata da lampade fluorescenti.

 

Lo spettacolo iniziava con una luna danzante proiettata sul cemento della pista da skate fino ad arrivare sullo schermo a Led. Successivamente entravano in gioco simulazioni della prima luce del mattino, che si evolveva in un’enorme eruzione vulcanica che, nella scena successiva, viene spazzata via da grandi onde del mare, traslando il tutto in un’atmosfera subacquea calma e profonda. 
Il contrasto tra natura e città era rappresentato nell’ultima scena tramite un gigantesco Pacman che si muoveva rapidamente sulla griglia UV dipinta sulla superficie e sullo schermo a Led.
Il risultato era una coinvolgente esperienza multisensoriale, dove punk metropolitani surfavano su un mare aperto o calvacavano onde di magma, protagonisti di una sorta di videogame tridimensionale in scala naturale.

 

Credits | Urban Nature – Alingsås Skate Park
Committente: Comune di Alingsås, PLDA Workshop, 2009
Progetto: Giovanni Traverso, studio traverso-vighy architetti
Collaboratori: Emil Thunstrom, Omelie De Vries, Anders Malmberg, Ola Carlsson-Freden, August Camilla, Jacob Ostlund

 

 

di Clara Lovisetti

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico