L’illuminazione del banco bar. Atmosfere sempre diverse con Karman

La luce ha la capacità di trasformare gli spazi e di far sentire a proprio agio le persone che frequentano un locale. Ma non solo: se utilizzata nel modo giusto diventa uno strumento prezioso che permette di valorizzare i punti di forza e dare un aspetto ancora più elegante a innovativo al banco bar.

Karman propone alcune idee per ricreare atmosfere dinamiche o rilassanti, lussuose o glamour: luci accese e divertenti per il bar che lavora di giorno. Lievi e soffuse per il locale serale così da donare all’ambiente un tono elegante e raffinato.

Life

Life (design Matteo Ugolini) è un prodotto dal sapore antico ma assolutamente moderno, dal colore ambrato e dal tessuto rovinato ma assolutamente affascinante, le cui rotture realizzate manualmente creano ogni volta fantasie di luce diversa.

Alì e Babà

Ispirata per nome e profilo alle favole orientali de Le mille e una notte, Alì & Babà è la collezione Karman, firmata Matteo Ugolini, più ricca per dimensioni e declinazioni, tutte di eguale temperamento. In ceramica smaltata bianca, a scelta è disponibile anche con paralume in lino per una luce più diffusa.

Wow

La magia è la protagonista della sospensione Wow con un luminoso cappello da mago dal quale è saltato fuori un coniglietto bianco che ci saltella intorno gioioso. Vuole essere la provocazione, lo stupore, la sorpresa, l’invito ad uscire ogni tanto dagli schemi in un “clic” di luce. Design: Matteo Ugolini

 

Ginger

Nella lavorazione del vetro il rapporto che si instaura tra operatore ed opera è intimo, quasi sublime. Attraverso i mille rivoli costituiti dai decori vetrificati la luce penetra e danza. E’ una danza inarrestabile, fluida e leggera. Anche spente, attraversate da un flebile raggio di luce naturale, le lampade Ginger, disegnate da Edmondo Testaguzza, diffondono strali variegati che sfuggono al controllo, manifestandosi in tutto il loro pregio sfolgorante.

Nando

Un intimo omaggio a Ferdinando Innocenti. Un tubo e un giunto. Due elementi che insieme sanno trasformarsi in vettori di luce varcando la soglia tra cantiere e casa, tra tecnico e sofisticato. Questo è Nando, designed by Luca De Bona & Dario De Meo.

 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *