L’illuminazione d’interni si ispira a Napoli: Bubble e Barlumi, due nuove proposte di design

Pezzi di Napoli presenta le prime due novità del 2019: Bubble e Barlumi

Bubble

Bubble è una linea di oggetti per l’illuminazione d’interni, progettata dalla designer e architetto Antonella Venezia, nata da una visione, da un ipnotico incanto, dell’infrangersi di flutti sulla costa di Posillipo. Un effervescente biancore, una spuma mutevole di piccole bollicine che si lascia attraversare, imprigionando soltanto i fasci di luce solare che ne definiscono i profili. Così nascono i primi due pezzi della linea Bubble: la consolle e la mensola/applique, lastre di ferro dalla linea essenziale che si illuminano riproponendo la magia dell’incontro tra mare e sole.

Barlumi

Barlumi esplora una nuova concezione nel modo di veicolare la luce: il paralume non ha più barriere, schermi e filtri ma cambia forma di volta in volta e diventa convogliatore della fonte luminosa. Un oggetto di design, realizzato da Barbara Lambrecht con il pregiato tessuto “stripes” di Allegra Hicks, ispirato alle onde del mare. Liberato dal rigore di forme fisse, il paralume diventa così mutevole e cangiante.

Pezzi di Napoli

Pezzi di Napoli è una vetrina e laboratorio di produzione artistica, un nuovo brand, una piattaforma tecnologica business oriented e un luogo di ricerca e studio con una visione world wide. Il progetto nasce da un’idea di Giosy Camardella e Titti Gallucci con l’obiettivo di raccontare Napoli ad un pubblico colto e cosmopolita attraverso oggetti di design e artigianalità, in edizione limitata, lontano dai soliti stereotipi che offre la città.

Pezzi di Napoli raccoglie esperienze uniche e produzioni esclusive di artisti, designer e artigiani attentamente selezionati. L’idea è quella di recuperare la memoria di parte dell’immenso patrimonio storico, artistico e culturale della città attraverso linguaggi nuovi e contemporanei. Una fabbrica di sinergie artistiche dove nascono idee, oggetti ed esperienze ispirati a Napoli

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *