Linee in movimento: le lampade PLS di Boffetto

Boffetto presenta la lampada in metallo curvato e verniciato della collezione PLS, declinata nelle versioni da terra e sospensione. L’illuminazione a led 24 V oscurati da opale satinato si sviluppa su tutto il tubolare, è disponibile in diverse colorazioni e c’è la possibilità di inserimento Swarovski.

Questa lampada fa parte della collezione PLS il cui nome prende ispirazione dal saggio di estetica di Wassily Kandinsky, “Punto, Linea, Superficie” dal quale ha tratto ispirazione Cinzia Anguissola Scacchetti per creare una linea di arredamento che conferma ancora una volta la capacità di Boffetto di combinare il design con il mondo dell’arte.

Una linea d’arredamento per il living

Nella collezione PLS, la linea si snoda, e si declina in linee verticali ed esili a completo sostegno di quella che Kandinsky definiva la “superficie di fondo”, un vassoio accogliente sul quale si racchiude il contenuto dell’opera d’arte. Prendono così forma, un tavolo, una libreria giorno, un tavolino e un mobile basso completati da un sistema luci, una piantana e una sospensione, in cui il concetto di linea entra in movimento, donando allo spazio un’inaspettata energia, passando così dallo statico al dinamico, dal silenzio del punto al suono della linea, in una combinazione di materiali naturali, come il legno e i metalli, con il solid surface che da sempre caratterizza in modo unico ogni collezione firmata  Boffetto.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *