“Luce è colore”, il nuovo catalogo di Axolight

Design, forma ed emozione: questo il fil rouge del nuovo catalogo “Luce è colore” di Axolight, 316 pagine di idee e soluzioni illuminanti per arredare con stile ogni ambiente.

L’intero mood del catalogo ruota attorno al tema del colore, intrinseco nel campo dell’illuminazione: è la luce infatti a donare significato a forme e toni cromatici. Da questo legame imprescindibile e dall’incontro di personalità diverse nascono spunti inediti, in una contaminazione continua di materiali, tecniche e concetti.

Si apre così un nuovo capitolo del design legato alla sartorialità, dove l’illuminazione non è più vista come un accessorio, ma è parte integrante dell’arredamento per una resa estetica unica, accogliente e sofisticata. Quest’approccio si percepisce bene nel racconto delle proposte firmate Axolight, che mette in evidenza la forza distintiva del brand attraverso sequenze fotografiche evocative.

Emozionale sì, ma non una semplice vetrina prodotto: il nuovo catalogo Axolight vuole essere uno strumento sempre più funzionale, con schede tecniche e dettagli d’istallazione a supporto di architetti e progettisti per una consulenza completa e approfondita.

Le novità

In fatto di prodotti, in aggiunta alle sei famiglie presentate nel corso dell’ultimo Salone del Mobile, nel catalogo spicca Ego, una nuova collezione realizzata da Axolight Lab, che fa della purezza formale una vera espressione di design. Il cilindro in ottone naturale sprigiona un fascio di luce avvolgente, in un connubio perfetto di leggerezza, geometria essenziale e performance tecnologiche all’avanguardia.

Novità importanti anche per Orchid, la lampada floreale firmata Rainer Mutsch, che con i suoi steli e boccioli rievoca l’incanto della natura: l’intera collezione è stata arricchita di una versione da tavolo e una nuova finitura antracite.

Melting Pot si rinnova con nuovi pattern geometrici, ispirati alle sculture in ceramica dell’artista giapponese Jun Kaneko.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *