Luci in stazione

La riqualificazione della Stazione Centrale di Milano rientra in un piano di ristrutturazione degli scali ferroviari di altre grandi città italiane. L’obiettivo è pilotarne la trasformazione da scalo ferroviario a crocevia della linea Alta Velocità e centro servizi, anche in vista dell’Expo 2015 per il quale è previsto l’arrivo di milioni di turisti e operatori.
Nell’intervento sono stati completamente rivisti i percorsi di accesso ai binari e ai servizi ed è stato creato un nuovo spazio dedicato ai servizi e allo shopping. Di fondamentale importanza è stata la revisione e il miglioramento dell’illuminazione, rispondente ai requisiti di efficienza, funzionalità e sicurezza.
La nuova illuminazione è stata predisposta in tutto il complesso dei locali della stazione, vecchi, nuovi e rinnovati, valorizzandone l’architettura da poco restaurata.
La Disano Illuminazione ha fornito la quasi totalità dei corpi illuminanti. Tra i diversi modelli utilizzati troviamo i proiettori Punto e Litio, che illuminano la volta grande e i celebri lucernari. Gli apparecchi a incasso sono tutti Energy, impiegati in gole luminose e nei nuovi percorsi interrati e al piano mezzano. Nella galleria di testa apparecchi Argo in esecuzione speciale, con lampade a ioduri da 400 watt, sono stati montati su strutture esistenti, per mantenere quanto più possibile i colori e le forme del passato.
Il progetto della Stazione Centrale di Milano, firmato dalla società Grandi Stazioni costituita per riqualificare, rammodernare e gestire le 13 maggiori stazioni ferroviarie italiane, è stato disegnato dall’architetto Marco Tamino.

 

Fotografie di Guido Clerici

 

Altre immagini: 1 | 2 | 3

Per informazioni:
www.disano.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico