Lungo Lago a Led, a Como la nuova illuminazione dopo anni di lavori in corso

I comaschi tornano a vedere il lago. Sembra un paradosso, ma gli abitanti della cittadina che dà il nome a uno dei laghi più celebri del mondo per diversi anni hanno avuto il lungolago occupato da un cantiere. Si tratta della scomoda eredità lasciata da lavori in corso per realizzare paratie a difesa da eventuali esondazioni. A sbloccare la situazione è stata l’associazione Amici di Como che è riuscita a riunire ben 106 tra aziende, banche, istituzioni e associazioni locali, fino a privati cittadini, tutti convinti della necessità di restituire alla città un accesso al lago degno della sua fama. Un entusiasmo che ha portato all’apertura al pubblico del primo tratto in soli 22 giorni dall’inizio del cantiere.

 

La storia travagliata della sistemazione del lungolago ha visto anche l’intervento di Gianluca Zambrotta, ex calciatore della nazionale, comasco, che aveva dato l’avvio a un progetto, poi bloccato da una serie di vicende burocratiche. Infine, il nuovo bando di concorso e i lavori assegnati al consorzio Como Turistica, con il quale la società di Zambrotta ha collaborato, offrendo il progetto.

 

Il progetto di risistemazione di questo tratto del lungolago, che va dalla centralissima piazza Cavour ai Giardini di Ponente, firmato dagli architetti Gianmarco Martorana e Alessandro Neri, si è posto l’obiettivo di realizzare una passeggiata panoramica in armonia con l’ambiente.
La pavimentazione è stata realizzata in ceramica color grigio, è intervallata da lunghe strisce più chiare che creano movimento e disegnano a terra una scacchiera. Qui sono stati incassati dei faretti a led, che segnano il percorso anche nelle ore serali. Lungo la passeggiata sono state realizzate delle grandi aiuole verdi, dove è possibile sostare per godere della vista sul lago, e una grande area dedicata ai più piccoli.
Un parapetto in cristallo separa la passeggiata dal lago: una soluzione  trasparente, che di sera riflette le luci dell’illuminazione, per creare un continuum con l’ambiente circostante. A sottolineare la vocazione ecologica del progetto una grande pala eolica, posta a bordo lago, che garantirà la completa autosufficienza energetica.

 

L’illuminazione è stata studiata per valorizzare la passeggiata senza interferenze con il paesaggio e per rendere fruibile l’area nelle ore serali, con consumi energetici sostenibili. Per questo sono stati utilizzati tutti apparecchi a Led, offerti da Disano, che è tra gli sponsor dell’iniziativa. La fascia perimetrale esterna, che confina con una delle strade principali della città, è stata illuminata con Mini Stelvio (Disano) a Led, pali progettati per le nuove sorgenti e i moderni sistemi di gestione e controllo della luce. Lungo la passeggiata sono installati apparecchi da incasso Microfloor Masterled (Disano) sempre a Led.

 

Per informazioni
www.disano.it
www.fosnova.it

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico