Mercato elettrico, tra tutti è il settore più liberalizzato

Secondo l’Istituto Bruno Leoni (www.brunoleoni.it), che da sempre promuove una discussione pubblica più consapevole e informata sull’ambiente, l’energia, le liberalizzazioni, la fiscalità e le privatizzazioni, anche nel 2012 il settore più liberalizzato è il mercato elettrico (77% rispetto al Regno Unito), poi i mercati finanziari (66% rispetto alla Svizzera) e il trasporto aereo (65% rispetto all’Irlanda). I settori meno liberalizzati sono i servizi idrici (19% rispetto al Regno Unito), le ferrovie (36% rispetto alla Svezia) e le autostrade (40% rispetto alla Spagna). Le variazioni piu’ importanti, afferma ancora l’istituto, si registrano nel settore autostradale (+12 punti percentuali) e nelle professioni, nel mercato elettrico e nelle poste, ciascuno dei quali avanza di 5 punti. Complessivamente, dei 16 settori indagati 10 migliorano, 3 restano stabili e 3 arretrano, seppure in misura poco significativa.

 

Il direttore ricerche dell’Istituto Bruno Leoni e curatore dell’Indice delle liberalizzazioni Carlo Stagnaro ha commentato: “Per la prima volta da quando misuriamo l’Indice nel 2007, quest’anno registriamo una tendenza coerente, anche se moderata, di quasi tutti i settori indagati alla maggiore apertura alla concorrenza. In buona parte il merito va attribuito ai decreti Monti e al recepimento di direttive europee, ma la strada da fare resta ancora molto lunga, specie perchè nuove criticità s’intravvedono all’orizzonte, in particolare nel mercato elettrico dove la parte contendibile dell’offerta si sta restringendo a vista d’occhio a causa del boom della produzione sussidiata. In generale, comunque, il miglioramento osservato deve essere visto come lo stimolo a impegnarsi di piu’ per introdurre concorrenza e intaccare le rendite che azzoppano l’economia italiana”.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico