Omaggio agli elementi al Seatec

FDV Group, azienda di illuminazione che racchiude al suo interno sette prestigiosi marchi (I Tre, Murano Due, Aureliano Toso, Gallery Vetri d’Arte, Alt Lucialternative, Leucos e Luxit), parteciperà ad Abitare il Mare con un’installazione di Valerio Cometti, giovane designer italiano che già ha collaborato con l’azienda per la realizzazione di alcune lampade di successo.
Come da tradizione, Abitare il Mare, contenitore realizzato all’interno di Seatec, la più importante rassegna fieristica europea dedicata al design nautico che si svolgerà dal 10 al 12 febbraio a Marina di Carrara, ospiterà eventi, concorsi e convegni legati ai temi del design, oltre a numerosi stand riservati alle aziende che rappresentano l’eccellenza del design nella produzione di arredi per il mondo nautico.
Proprio all’interno del padiglione D di Abitare il Mare si potrà ammirare l’installazione Omaggio agli Elementi di Valerio Cometti: una grande vela nera stilizzata e realizzata in vetro, grazie alla collaborazione con FDV Group, che sarà situata all’interno di una galleria in cui come piccoli quadri luminosi, scorreranno le immagini degli elementi primari. Aria, acqua, vento nel loro turbinio incessante, prenderanno vita e si rifletteranno nel vetro, dando vita a un alchimia di luminosità che coinvolgerà il visitatore in un’esperienza davvero unica. Sono questi, infatti, gli elementi a cui si ispira l’intera installazione che sarà resa ancor più suggestiva dalla luce di Katana e Ivy, lampade che lo stesso Cometti ha firmato per I Tre e Luxit, prestigiosi marchi di FDV Group.
Non potevo sottrarmi dal concepire un’installazione che fosse fortemente contestualizzata, legata al mondo della nautica che ci ospita”, afferma Cometti, la cui passione per la nautica affonda le radici nella sua infanzia, “e l’amore per il design mi ha insegnato il rispetto per i materiali, il vetro e l’ammirazione per l’energia, ovvero la luce. Il fascino che esercitano proviene dall’unione di grazia e forza che ognuno di questi elementi ha in sé separatamente, e io ho immaginato la loro unione”.
Una celebrazione dunque di elementi primari, più evocati che definiti, e il loro magico e straordinario incontro con la materialità tattile del vetro e il suo potere di rimandare e riflettere la luce.

 

Per informazioni:

FDV Group

Seatec

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico