Operazione Cieli Bui bocciata dalla Commissione Ambiente della Camera

La Commissione Ambiente della Camera ha bocciato l’operazione Cieli bui, la norma che avrebbe obbligato le Pubbliche Amministrazioni a spegnere o ad affievolire l’illuminazione pubblica nelle ore notturne, allo scopo ridurre le spese e risparmiare energia. Resta valido però il comma che chiede di indicare le “modalità di ammodernamento degli impianti o dispositivi di illuminazione” per una maggiore efficienza energetica.

 

Leggi anche: Legge di Stabilità, Operazione Cieli bui: a cosa serve e quanto è rischiosa?

 

La richiesta è avvenuta nell’ambito dell’espletamento del parere dei Deputati sul ddl Stabilità, con il quale, tra l’altro la Commissione Ambiente ha chiesto, ancora una volta, la stabilizzazione, o la sua proroga al 31 dicembre 2012, del bonus fiscale del 55% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici. La Commissione ha inoltre chiesto:
– di aumentare le risorse finanziarie per le Regioni per interventi di bonifica dei siti inquinati e di tutela contro il rischio idrogeologico;
– di accelerare l’erogazione delle risorse deliberate dal CIPE per la bonifica e la tutela contro i rischio idrogeologico;
– di ridurre gli stanziamenti per adempiere agli accordi internazionali in materia ambientale, destinando le risorse a interventi di bonifica dei siti inquinati e alla difesa del suolo;
– di accelerare la bonifica delle discariche illegali di rifiuti.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News dal Network Tecnico